Skip to main content

Sport

VdA-Aosta calcio 1911, il punto con la società

- 0 Comments

Dalla presentazione ufficiale della maglia e del progetto Aosta Calcio sono passati vari mesi e quallche parentesi era rimasta in sospeso. AostaNews24 ha fatto due chiacchiere con il Presidente, Paolo Laurencet, per fare il punto sugli sviluppi societari degli ultimi tempi. 

AN24: Allora Paolo, come sono trascorsi questi mesi dalla presentazione ufficiale al momento topico dell'esordio?

Laurencet: "Devo dire che sono stati mesi impegnativi. Costruire una squadra da zero non è affatto semplice, ma alla fine siamo riusciti a fare questa mezza impresa di costituirla. Per questo bisogna ringraziare tutti, i dirigenti, i collaboratori e simpatizzanti che stanno dando il loro contributo. Ora 24 giocatori sono insieme, molti di questi sono ragazzi appena ventenni che avevano interrotto - anche per il Covid - la loro attività calcistica. Averli fatti iniziare di nuovo a giocare con entusiasmo, per l'Aosta Calcio 1911, è per noi fonte di grande soddisfazione". 

AN24: L'Aosta, come annunciato, si finanzierà anche grazie al sostegno popolare. A proposito, il tesseramento come procede?

Laurencet: "Molto bene direi, abbiamo già raggiunto quota 200 tessere e non ce lo aspettavamo. Vedo davvero un importante interesse, seguito e curiosità da più parti. Stiamo aspettando anche chi, per il momento, ha deciso di osservare dall'esterno per capire come va il progetto. Ma noi vogliamo accogliere chiunque voglia supportare questa squadra, salire su questo progetto che crescerà".

AN24: E il nome? Eravamo rimasti con qualche incognita sulla possibilità di poter usare il nome Aosta Calcio per questa società rinnovata...

Laurencet: "La questione, che avevamo lasciato in sospeso durante la scorsa conferenza di presentazione, è stata risolta. Siamo ufficialmente il VdA-Aosta calcio 1911, per cui riparte ufficialmente la storia della vecchia Aosta dopo 110 anni". 

Giuseppe Manuel Cipollone