REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Categoria: Editoriale

Referendum elettorale ad un passo dal game over. Ma l’esigenza di riforme rimane…

Ci siamo, il momento della verità sul tema del referendum elettorale sta velocemente arrivando e con esso il prossimo Consiglio Valle. Non è necessario essere veggenti per intuire che gli auspici intorno alla proposta di legge per indire il referendum consultivo non sono affatto buoni, specie se la percezione della maggioranza fra gli

Cari lettori, buon 2023 da AostaNews24 e soprattutto … GRAZIE!

Il 2022 è stato un anno denso di eventi, sia a livello nazionale che regionale. Noi di AostaNews24 abbiamo avuto il piacere e l’impegno di accompagnarvi nei tanti fatti – piccoli e grandi – che hanno riguardato la quotidianità della Valle d’Aosta e della nostra comunità. Nel nostro piccolo speriamo di esserne stati

Salvate il “soldato” Lucianaz…

Salvate il soldato Lucianaz: un po’ viene da pensarlo, dopo la ridda di commenti che si è scatenata per le affermazioni sulla pandemia al suo ingresso nel Consiglio Valle. Tutti i responsabili – ma proprio tutti – si sono sentiti in dovere di dimostrare il proprio sdegno e sprezzo nei confronti di questo

“Quando c’era Lui…”: se il voto di protesta stesse andando ad Augusto Rollandin?

Se non si arriva al punto di dire “quando c’era lui i treni arrivavano in orario” – perché sui treni in Valle d’Aosta servirebbe davvero un miracolo -, ci siamo quasi. Sicuramente andando a spasso per ‘nothra téra’ si ha davvero la percezione di un moltiplicarsi degli“almeno quando c’era lui qualcosa si decideva”.   Non si può

Elezioni 2022, nove liste alla casella del via. Tutti i nomi da conoscere…

Sono nove le coalizioni alla casella del via della campagna elettorale valdostana per le politiche del 25 settembre 2022. Nove coalizioni per un totale però di 16 candidati, in quanto due di queste presentano un candidato unico. Di seguito vi daremo denominazione della lista in corsa, i partiti a sostegno e i relativi

E così finisce anche il “Draghistan”… forse

Alla vigilia sembrava l’epilogo meno probabile, ma si sa in Italia nulla è scontato. Qualcuno ci dovrà spiegare però come Mario Draghi abbia iniziato la partita della riconferma della fiducia in vantaggio 2 a 0 e l’abbia finita sotto con un netto 3 a 2. Un’ipotesi si può anche azzardare: in 18 mesi, ad

Conseil Fédéral tira dritto: il ‘day after’ per la Lega è un brusco risveglio

Giusto il 27 maggio scorso, su AostaNews24 veniva pubblicato un editoriale – reperibile al link:https://aostanews24.it/la-storia-insegna-un-golpe-dura-72-ore-dopo-sono-i-golpisti-rischiare-lo-scalpo – che se non è stato un oscuro vaticinio, poco ci è mancato. E ieri – a vedere i sorrisi beffardi all’uscita del Conseil Fédéral unionista – di scalpi i “golpisti” ne hanno lasciati sul campo parecchi. Il

Cogne Acciai Speciali in vendita: chi è la taiwanese ‘Walsin Lihwa Corporation’?

La ‘Cogne Acciai Speciali’ è stata venduta. L’annuncio inaspettato è avvenuto ieri, quando la proprietà Marzorati ha fatto diramare un comunicato stampa in cui ha reso nota la cessione in fase di compimento, in precedenza tenuta sotto grande riserbo. L’acquirente è il colosso ‘Walsin Lihwa Corporation’ (WLC), multinazionale originaria di Taiwan.  La notizia, accolta come uno shock