REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Rimborsi regionali in bolletta, Forza Italia annuncia battaglia

di Redazione

di Redazione

Dopo lo stop da parte della commissione regionale dedicata alla legittimità dei quesiti referendari – che ha dichiarato non ammissibile il referendum sui rimborsi regionali sul costo dell’energia elettrica voluto da Forza Italia -, gli azzurri dichiarano la propria volontà di continuare la battaglia.

Per Forza Italia si tratta, infatti, di una “pronuncia derivante da un’interpretazione giuridica della legge di riferimento dell’istituto referendario che, di fatto, intende impedire ai valdostani di potersi esprimere direttamente su una iniziativa finalizzata a soddisfare il bene comune”.

Per tale motivo, aggiunge FI, “continueremo con ancora più convinzione e determinazione la battaglia intrapresa per perseguire l’obiettivo di azzerare la componente della materia energia delle bollette elettriche di tutti i valdostani, riservandoci ovviamente, a seguito degli opportuni approfondimenti, di opporci nel merito della decisione assunta dalla commissione”.

Preclusa la via referendaria, Forza Italia rilancia subito la possibilità di percorrere l’approvazione della proposta di legge in Consiglio Valle: “rimane in ogni caso sempre valida la proposta di legge 112/2023 che abbiamo presentato (…) proprio con l’obiettivo di azzerare il costo della materia energia della bolletta elettrica in Valle d’Aosta: vedremo se l’attuale maggioranza mostrerà interesse e sensibilità verso un tema rilevante per i valdostani”.