Skip to main content

Scuola e Formazione

Scuola, EducaLiberaVdA attacca: "ingiustificato il demansionamento dei professori guariti dal Covid-19"

- 0 Comments

Si rialzano i toni sul tema dell'obbligo vaccinale in capo al personale docente nelle scuole, con il comitato di EducaLiberaVdA - associazione dei professori No Green pass - che sottolinea la propria "preoccupazione" per la "continua deriva antidemocratica" imposta da un ingiustificato demansionamento dei docenti guariti dal Covid-19. 

Ad oggi, infatti, il personale docente non vaccinato e guarito dal coronavirus, otterrebbe  sì - come da prassi - un Green pass valido 180 giorni, però il limite temporale entro il quale questo sarebbe indotto a sottoporsi alla somministrazione è di appena 90 giorni, pena il demansionamento dal posto di professore. Una imposizione questa che - sostengono da EducaLiberaVdA - sarebbe figlia di una errata interpretazione regionale di una circolare, nonché un'imposizione immotivata dal punto di vista sanitario. 

"Ci troviamo di fronte ad una vera e propria persecuzione dei guariti che, ancora una volta, mette in evidenza quanto l’aspetto sanitario venga ignorato e vi sia un chiaro accanimento vessatorio nei confronti di coloro che non si piegano al sistema ormai evidentemente fallace su molti fronti", concludono in modo perentorio i professori No Green pass.