Skip to main content

Economia e Lavoro

Cgil attacca Casapound "Va ridimensionata una volta per tutte"

- 0 Comments

"In una fase così delicata per l’intero Paese e il nostro territorio, i militanti di CasaPound non trovano niente di meglio da fare che rivolgere intimidazioni ai lavoratori dell’Inps del capoluogo regionale. Quanto avvenuto è inaccettabile” così la Cgil Valle d’Aosta risponde alla manifestazione di Casapound davanti alle sedi Inps, dove nella notte, ha affisso diversi manifesti funebri.

“Casapound va ridimensionata una volta per tutte - scrive la Cgil in una nota - non si può pensare di usare questi metodi vili e per niente civili nei confronti in primis dei lavoratori dell’INPS. Una mera e scioccante strumentalizzazione, com’è nell’uso e nel costume dei militanti di CasaPound. Non bastava un comunicato stampa per esprimere le proprie idee? Come nel loro stile hanno agito, rasentando il cattivo gusto e strumentalizzando una situazione che vede coinvolti migliaia di lavoratori. Ma non è utilizzando questi metodi che si risolvono i problemi e soprattutto non è buttando in pasto all’opinione pubblica i lavoratori dell’INPS che si trova una soluzione al problema".

E conclude "Nell’esprimere ai lavoratori dell’Inps tutta la nostra vicinanza e solidarietà, confermiamo che sui temi inerenti al lavoro la Cgil sarà sempre al fianco di tutti i lavoratori senza se e senza ma”.