REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Breuil-Cervinia ha voglia di normalità: strade accessibili, attività e impianti ripartono

di Martina Branco

di Martina Branco

Dopo l’ondata di maltempo, Breuil-Cervinia si rialza e guarda al futuro. Ci vorranno ancora giorni prima di tornare alla completa normalità, ma intanto nella località sono ripartite diverse attività pubbliche e private. 

Le prime strutture ricettive e negozi non danneggiati da acqua e detriti hanno riaperto già da lunedì, il 1° luglio, ma ogni giorno è come un risveglio di pezzi nuovi del paese. Gli impianti di risalita del comprensorio, poi, stanno rientrando in funzione .

Regolarmente in funzione è anche la seggiovia Lago Lod di Chamois, stazione che rientra nel comprensorio di Cervino Ski Paradise. Inoltre, sono percorribili molti itinerari escursionistici, sempre maestosi nella vallata.

Un messaggio importante da far sapere ai tanti turisti che guardano alla stagione estiva in Valle d’Aosta: la Valtournenche non è più isolata già dalla mattinata di domenica 30 giugno. La strada è pulita, perfettamente percorribile e non presenta criticità. 

E nonostante le difficoltà anche nelle vie centrali di Breuil-Cervinia proseguono i lavori di ripristino, che in 4 giorni hanno fatto passi da gigante per far tornare a splendere la località a ridosso della stagione estiva. 

E’ importante far sapere a tutti i nostri lettori che l’intera comunità “si è fin da subito mostrata unita” e sta collaborando attivamente in questo sforzo per reagire dopo le esondazioni. Tutti a Cervinia si preparano “ad accogliere con il solito calore i turisti” guardando con ottimismo ai prossimi due mesi nonostante qualche cicatrice lasciata dal maltempo.

Martina Branco