Skip to main content

Comuni e Territorio

Centro recupero animali selvatici - A breve sarà liberata l'aquila reale trovata ferita a Rhêmes-Saint-Georges

- 0 Comments

Nei prossimi giorni sarà liberata un’aquila reale, femmina di circa tre anni, ritrovata ferita e curata presso il Centro di recupero degli animali selvatici di Quart.

L'aquila è rimasta ferita in seguito a uno scontro con altri esemplari della sua specie e recuperata lo scorso mese di gennaio a Rhêmes-Saint-Georges dal personale del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Subito consegnata al Centro recupero animali selvatici a cura del Corpo forestale della Valle d’Aosta, dopo le cure veterinarie iniziali è stata trasferita in un’apposita voliera per la riabilitazione al volo.

Al suo rilascio, l’aquila reale sarà dotata di un anello di riconoscimento e, grazie alla collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio, con il Max Planck Institute for Ornithology di Radolfzell (Germania) e con la Stazione Ornitologica Svizzera di Sempach - le sarà applicato un dispositivo GPS attraverso cui raccogliere importanti dati sui suoi movimenti.

I dati raccolti confluiranno nel progetto "Ecologia e dispersione dell’Aquila reale (Aquila chrysaetos) sulle Alpi", il cui obiettivo è chiarire l’habitat e la demografia del selvatico sull’arco alpino, al fine di ottimizzare la protezione e la conservazione di questa specie così carismatica.