Skip to main content

Politica e Istituzioni

Regione - Le delibere della Giunta

- 0 Comments

Le principali delibere licenziate quest'oggi dal governo regionale

PRESIDENZA

Le Gouvernement de la Région a octroyé une subvention d’un montant maximum de 6 mille 675 euros  en faveur de la commune de Gressoney-Saint-Jean à titre de concours aux frais pour la réalisation du «Premio: Subito Nuovo Giornalismo 2019» programmé à Gressoney-Saint-Jean du 13 au 15 septembre 2019.

La Giunta regionale, nell'ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg V-B Spazio alpino 2014/20, per quanto di competenza, ha approvato la proposta progettuale AlpGov II – Enhancing the Governance Mechanisms of the European Strategy for the Alpine Region, definita in partenariato con Regione Lombardia (IT), Commissariat général à l’égalité des territoires (FR), Région Auvergne Rhône-Alpes (FR), Provincia autonoma di Trento (IT), Amt der Tiroler Landesregierung (AT), Région Sud Provence-Alpes-Côte d’Azur (FR), Regione Autonoma Valle d’Aosta (IT) Sistemi tecnologici, Schweizer Arbeitsgemeinschaft für die Berggebiete SAB (CH), Amt der Kärntner Landesregierung (AT), Permanent Secretariat of the Alpine Convention (AT), Zavod Republike Slovenije za varstvo narave (SI), Bayerisches Staatsministerium für Umwelt und Verbraucherschutz (DE), Bundesministerium für Land- und Forstwirtschaft, Umwelt und Wasserwirtschaft (AT), Agenzia per l’Energia Alto Adige - CasaClima (IT), Auvergne-Rhône-Alpes Energie Environnement (FR), per un importo complessivo di 2 milioni 950 mila euro di cui euro 100 mila a favore della Regione autonoma Valle d’Aosta. La proposta progettuale intende definire e applicare soluzioni innovative in grado di assicurare i servizi di base per le aree montane e interne, anche grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali.

La Giunta regionale, ai sensi della L.r. 11/1997, su proposta del Presidente della Regione e dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, ha nominato Mario Vevey in qualità di Consigliere in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Istituto zooprofilattico del Piemonte, della Liguria e della Valle d’Aosta, in sostituzione di Consigliere dimissionario, per il mandato in corso.

FINANZE, ATTIVITA’ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO

L’Esecutivo ha approvato la decima graduatoria relativa al terzo avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale, per un importo complessivo di 216 mila 767 euro.

La Giunta regionale ha approvato l’adesione della Regione autonoma Valle d’Aosta al bando Piattaforma tecnologica di Filiera, approvato dalla Regione Piemonte, per consentire alle imprese valdostane la partecipazione ai progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Per il finanziamento delle iniziative presentate è disponibile un ammontare di risorse finanziarie pari a 900 mila euro. Il Bando Piattaforma tecnologica di Filiera, approvato dalla Regione Piemonte il 20 giugno scorso, si pone l’obiettivo di favorire progetti di collaborazione tra un’impresa e i relativi partner di filiera, realizzati attraverso percorsi comuni di innovazione e contaminazione sinergica e in grado di riorganizzare le filiere di progettazione e produzione o di riconfigurare i processi di business nell’ambito di catene del valore dinamiche e integrate. La Regione Piemonte e la Regione autonoma Valle d’Aosta hanno valutato congiuntamente in modo positivo l’opportunità di favorire la partecipazione di imprese valdostane ai progetti collaborativi di ricerca che saranno presentati in risposta al bando.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI

La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti d’intesa con l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, ha ridefinito il Comitato regionale di coordinamento in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro come segue:

Presidente:

Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti;

Componenti:

Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali o suo delegato;

Direttore della Struttura Complessa di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Azienda USL della Valle d’Aosta o suo delegato;

Direttore della Struttura Complessa di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda USL della Valle d’Aosta o suo delegato;

Responsabile dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale (ARPA) o suo delegato;

Direttore dell’ Ispettorato Territoriale del Lavoro di Aosta o suo delegato;

Comandante dei Vigili del Fuoco o suo delegato;

Direttore della sede regionale INAIL di Aosta o suo delegato;

Direttore dell’INPS della sede regionale di Aosta o suo delegato;

Presidente Consiglio Permanente degli Enti locali Valle d’Aosta (CPEL) o suo delegato;

quattro rappresentanti dei datori di lavoro designati dalle organizzazioni di categoria o loro delegati;

quattro rappresentanti dei lavoratori designati dalle organizzazioni sindacali o loro delegati

e, nel caso vengano trattate materie a loro correlate, gli Assessori dell’Amministrazione regionale non facenti parte del Comitato regionale.

L’Ufficio operativo presso il Comitato regionale di coordinamento in materia di sicurezza e salute sul lavoro, è stato inoltre ridefinito come segue:

Coordinatore del Dipartimento Politiche del lavoro e della formazione e coordinatore dell’Ufficio operativo o suo delegato;

Coordinatore del Dipartimento Sanità e Salute o suo delegato;

Direttore della Struttura Complessa di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Azienda USL della Valle d’Aosta o suo delegato;

Direttore dell’ Ispettorato Territoriale del Lavoro di Aosta o suo delegato;

Direttore della sede regionale INAIL di Aosta o suo delegato;

Direttore della sede regionale INPS di Aosta o suo delegato;

Comandante dei Vigili del Fuoco o suo delegato;

Dirigente della Struttura attività estrattive e rifiuti dell’Assessorato Ambiente o suo delegato.

La ridefinizione degli organismi si è resa necessaria per rispondere efficacemente all’evoluzione della tematica della sicurezza negli ambienti di lavoro, da un lato, e alla necessità di una maggiore operatività, dall’altro.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE

L’Esecutivo ha approvato il calendario venatorio per la stagione di caccia 2019-2020.

SANITA’, SALUTE E POLITICHE SOCIALI

La Giunta regionale ha approvato la scheda progetto relativa alla realizzazione delle azioni concernenti lo sviluppo e il supporto delle attività svolte dal Centro per le famiglie, per l’anno 2020, per un importo di 43 mila 500 euro a carico dello Stato e di 8 mila 700 euro quale cofinanziamento regionale. La scheda progetto prevede il potenziamento e l’incremento delle attività del Centro per l’anno 2020, le attività amministrative relative al trasferimento dei fondi e al controllo delle rendicontazioni, le attività di supporto alla promozione e di monitoraggio delle attività del Centro.