Skip to main content

Politica e Istituzioni

Mozione che sospende la caccia alla pernice e alla lepre per 5 stagioni - La maggioranza va sotto

- 0 Comments

Con 19 voti a favore (la minoranza e parte della maggioranza), tre contrari e 11 astensioni il Consiglio Regionale ha approvato una mozione che impegna il Governo regionale ad assumere gli opportuni provvedimenti affinché sia immediatamente sospesa la caccia a queste due specie, fino all'effettuazione di un adeguato studio scientifico finalizzato alla definizione del loro attuale stato quantitativo e qualitativo e comunque per un periodo di almeno cinque stagioni venatorie. La mozione impegna anche a relazionare, in sede di Conferenza dei Capigruppo, entro 90 giorni.

L'iniziativa, presentata in aula da Daria Pulz di Adu, e Luigi Vesan del M5S, è stata sostenuta anche da almeno tre consiglieri di maggioranza.

"I tetti di abbattimento sono stabiliti con l'avvallo di supporti di natura tecnica e scientifica - ha detto l'Assessore all'Ambiente Albert Chatrian - l'Amministrazione regionale sta lavorando all'aggiornamento del piano faunistico regionale, accordando attenzione a tutte le specie. Perché mettere il carro davanti ai buoi con questa mozione?"

Chatrian, chiedendo il ritiro della mozione, ha sottolineato quindi l'opportunità di affrontare la questione in terza Commissione "Assetto del territorio", il cui Presidente, Alessandro Nogara, ha espresso massima disponibilità a trattare l'argomento effettuando audizioni e avviando approfondimenti.

Il Vicepresidente della Regione, Renzo Testolin, ha espresso rammarico "Perché non si è colta l'occasione di un confronto in Commissione, nell'intento di trovare una sintesi delle diverse sensibilità. Un confronto che dovrebbe sempre essere auspicabile, non soltanto evocato a seconda delle opportunità".

La votazione, che è stata richiesta segreta,  ha fatto emergere le tensioni esistenti tra le forze che sostengono il Governo Fosson.