Skip to main content

Cronaca

Chiesto il rinvio a giudizio per l'incidente mortale di Capodanno

- 0 Comments

La procura di Aosta ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio di due dirigenti della Società autostrade valdostane (Sav), che gestisce l'A5 tra Aosta e Quincinetto (Torino), per la morte di Federica Banfi, la diciannovenne di Canegrate, Milano, avvenuta nella notte dello scorso capodanno.

La ragazza era alla guida di un minivan che, dopo essersi intraversato, era stato colpito sulla fiancata da un pullman che sopraggiungeva all'altezza di Chatillon (Aosta). A causare l'incidente,secondo la perizia redatta dai tecnici incaricati dal Pubblico Ministero Carlo Introvigne, che sta cordinando le indagini, era stato il gelicidio.

I due dirigenti sono accusati di non aver organizzato un efficace servizio di manutenzione: l'autostrada non era stata chiusa e il mezzo spargisale era arrivato sul posto solo dieci minuti dopo l'incidente, rispettando il percorso previsto dalla procedura operativa per la gestione della viabilità invernale adottata dagli indagati.