REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Traforo del Monte Bianco, Pour l’Autonomie ribadisce l’importanza del raddoppio della canna

di Redazione

di Redazione

Pour l’Autonomie torna a porre l’accento sull’importanza del raddoppio del tunnel del Bianco in funzione di un corretto sviluppo della Valle d’Aosta. Il movimento ha, infatti, espresso “forte preoccupazione per la problematica connessa ai collegamenti internazionali”, tema “che sta diventando sempre più difficile e complesso da gestire” come dimostrato dalla imprevista chiusura del Traforo del Fréjus a seguito di una grande frana.

“Tale evento e le sue ripercussioni sulla viabilità internazionale – ha dichiarato il presidente e capogruppo in Consiglio Valle di Pl’A, Augusto Rollandindovrebbero finalmente indurre le autorità nazionali italiane e francesi alla comprensione delle ragioni che da sempre ci hanno mosso nel ribadire con forza la necessità di lavorare sulla seconda canna del Traforo del Monte Bianco. Tra pochi giorni proprio questo nostro tunnel dovrebbe chiudere per i lavori di manutenzione e, purtroppo, nonostante le nostre reiterate sollecitazioni al governo nazionale ed al governo francese, mancano risposte concrete su come si possano garantire i flussi tra i due Paesi e quanto siano sostenibili le code e i disagi provocati ai viaggiatori“.

Il movimento Pour l’Autonomie, dunque, “auspica che quanto accaduto induca una profonda e concreta riflessione sul futuro dei nostri collegamenti internazionali – fondamentali non solo per la nostra regione – che crediamo meritino rilevanti investimenti ed opere di sviluppo, come da noi sempre sottolineato”.