REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Screening gratuito per la maculopatia, un boom di utenti crea attimi di nervosismo all’USL

di Giuseppe Manuel Cipollone

di Giuseppe Manuel Cipollone

Attimi di nervosismo questa mattina, venerdì 14 giugno, presso la sede dell’USL in via Guido Rey ad Aosta. Oggi infatti era la giornata dedicata al contrasto della maculopatia, una patologia della retina oculare che colpisce soprattutto la popolazione over 50.

Per l’occasione era stata organizzata una giornata di screening gratuito – denominata ‘Occhio agli occhi’ – aperta a tutti i cittadini, promossa dal Comitato Macula e ospitata proprio nei locali dell’Azienda sanitaria locale. Un’occasione, promossa sui giornali locali, che ha riscosso molto successo, forse troppo visto che già dopo le 08:00 del mattino erano diverse decine ad essersi recati in struttura per richiedere una visita. L’apertura dell’ambulatorio 17 era previsto per le 10:00.

Un boom inaspettato per l’iniziativa di prevenzione – visto l’ingresso libero, gratuito e senza prenotazione – che avrebbe creato delle difficoltà nella gestione della coda, con una sessantina di persone arrivate l’una dopo l’altra senza alcun sistema organizzato di priorità. Dalle testimonianze – con cui abbiamo avuto un contatto – l’afflusso incontrollato, ha creato della tensione tra gli utenti, alcuni dei quali avrebbero iniziato a scavalcare una sorta di fila che le persone in attesa avevano abbozzato spontaneamente.

“L’iniziativa è ottima, da lodare. Ma andava organizzata decisamente meglio. Alcuni in modo prepotente hanno saltato la fila, non si è arrivati alle mani ma sicuramente sono stati momenti di nervosismo fra gli utenti. Altri ancora sono andati via”, ci ha riferito una persona presente.

Giuseppe Manuel Cipollone