REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Alluvione, plafond da 500 milioni a sostegno di chi è stato colpito dall’alluvione

di Redazione

di Redazione

Intesa Sanpaolo ha stanziato un plafond di 500 milioni di euro a sostegno delle famiglie e delle imprese che hanno subito danni a seguito delle esondazioni avvenute in fra il 29 e 30 giugno scorsi.

Il 20% del plafond è riservato al settore turistico, comparto trainante dell’economia della Valle d’Aosta, pesantemente colpito nell’avvio della stagione estiva.

I destinatari sono famiglie, imprese, piccoli artigiani e commercianti, aziende del settore turistico, agribusiness ed enti del Terzo Settore che hanno subito danni, per dare loro un sostegno finanziario immediato mediante nuovi finanziamenti a condizioni dedicate.

Inoltre, il gruppo Intesa Sanpaolo prevede la possibilità di richiedere la sospensione fino a 18 mesi della quota capitale delle rate dei finanziamenti in essere per famiglie e imprese residenti nelle zone colpite dall’alluvione. Sono infine previsti sia l’azzeramento delle commissioni sui pagamenti POS per transazioni fino a 30 euro sia la gratuità del canone di POS mobile e virtuali per la durata di un anno.

La Banca mette a disposizione la filiale digitale (800.303.303 e dall’app Intesa Sanpaolo Mobile) per un’assistenza immediata e tutte le filiali presenti sul territorio per informazioni e consulenza.

Stefano Cappellari, Direttore regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo ha detto: “desidero esprimere vicinanza e solidarietà a tutto il territorio e alle persone colpite. Con questo intervento di emergenza intendiamo dare un contributo immediato alle aziende e a tutti i clienti in difficoltà. Siamo storicamente una Banca di riferimento in Valle d’Aosta ed anche oggi vogliamo far sentire la nostra presenza”.