Skip to main content

Sport

Are2019 - Jansrud Oro in Discesa, Svindal secondo all'addio. Paris chiude 6o

- 0 Comments

Kjetil Jansrud si è laureato oggi Campione del Mondo di Discesa Libera ad Are, al secondo posto per soli 2' centesimi un altro norvegese Akel Lund Svindal, che con questa gara chiude la sua carriera ricca di successi, ma anche di infortuni, terzo l'austriaco Vincent Kriechmayr, alla seconda medaglia, dopo l'argento del SuperG. La gara, accorciata di circa 20', il vincitore è sceso in 1'19.98, partita dallo star del Super Gigante, è stata caratterizzata dalla da condizioni meteo non facili, vento, neve e visibilità particolarmente piatta.

Al quarto posto Beaz Feuz, il Campione del Mondo uscente, che è giunto a 44 centesimi dall'oro e a 11 dal bronzo, quinto Matthias Mayer e sesto Dominik Paris. L'italiano al traguardo non ha nascosto la sua delusione e qualche critica verso la FIS, per aver fatto disputare la gara in questa situazione ambientale. Settimo Benjamin Thomsen, Canada, che ha preceduto Alekander Kilde Norvegia, Mauro Caviezel Svizzera e Bryce Bennet USA appaiati con lo stesso tempo. 11mo Christof Innerhofer, a 99 centesimi ad Jansrud, che non ha mancato di criticare la FIS, 13mo Matteo Marsaglia, e 17mo Mattia Casse.

La gara ha vissuto un brivido alla discesa numero 46, quando austriaco Hannes Reichlet, è transitato al primo intermedio con il miglior tempo, ma un brutto errore l'ha rilegato al 29 posto. Reichlet, che aveva in realtà il numero 1, è partito con tra gli ultimi, sfruttando il regolamento e per protesta contro il regolamento delle partenze delle discipline approvato dalla FIS, che di fatto costringe sempre il 10mo della specialità a partire per primo, fatto svantaggioso in condizioni come quelle odierne