REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Spaccio di cocaina, gli indiziati finiti sotto la lente dei Carabinieri

di Redazione

di Redazione

Emergono elementi sull’operazione antidroga dei Carabinieri della compagnia di Châtillon e Saint-Vincent, scattata alle prime ore di stamane, 9 maggio.

Le indagini sono partite nel’estate del 2023 e in un primo momento avevano puntato su Mattia Alliod, 36 anni, residente a St. Vincent. Dalle attività di verifica degli uomini dell’Arma, però, è emerso che le dimensioni dello spaccio di cocaina riferibili al 36enne – ora ai domicialiari – si erano nel tempo ridimensionate. Al suo posto si sarebbe affacciato sulla scena un 33enne di origine albanese, Armad Losi, residente a a Champdepraz. Era proprio lui ad esser stato fermato dai Carabinieri nel febbraio scorso, colto con circa un etto di cocaina in auto.

L’albanese – secondo l’ipotesi investigativa – era coadiuvato nell’attività di spaccio da due connazionali, la moglie Gentjana Losi (28 anni) e Gentian Troplini (40 anni). Altre quattro persone hanno ricevuto un provvedimento di obbligo di firma in caserma.

Il giro di spaccio ipotizzato dagli investigatori poteva arrivare a circa 100 mila euro al mese di venduto e vede almeno 40 consumatori abituali rifornirsi della sostanza presso gli indagati.