Skip to main content

Economia e Lavoro

Imprese valdostane, rallenta la ripresa. Turcato: “rilanciare gli investimenti”

- 0 Comments

Il trend di ripresa dei fatturati delle piccole e medie imprese nel Nord-Ovest evidenzia un andamento inferiore rispetto alla media nazionale, soprattutto in Valle d’Aosta, con una flessione del -3,7% rispetto al 2019. Criticità anche in termini di redditività lorda, con le peggiori performance registrate.

È il quadro emerso dal Rapporto Regionale PMI 2022, realizzato da Confindustria e Cerved, in collaborazione con Unicredit e Gruppo 24 Ore.

In una fase come quella attuale - spiega una nota -, caratterizzata da una forte incertezza sugli scenari economici futuri e nella quale sono ancora evidenti gli effetti di due anni di crisi profondissima, i limiti strutturali delle nostre PMI appaiono quanto mai evidenti e rischiosi per la tenuta del sistema di fronte alle nuove criticità generate dai recenti eventi bellici e dalla crisi degli approvvigionamenti di materie prime, in particolare energetiche”.

Le PMI rappresentano l’ossatura del nostro sistema produttivo, un pilastro fondamentale per la tenuta economica e sociale del Paese - ha dichiarato Francesco Turcato, Presidente di Confindustria Valle d’Aosta - dobbiamo sostenerle e rafforzarle, specialmente nel contesto attuale”. “Le nostre PMI si trovano a fronteggiare da un lato le conseguenze della pandemia, e dall’altro un nuovo e inaspettato shock, quello del conflitto in Ucraina che ha comportato un ulteriore aggravamento dei costi quasi insostenibile per le aziende”, ha inoltre affermato Turcato. 

Quindi, per il Presidente di Confindustria VdA,  “occorre, con strumenti mirati, potenziare la struttura finanziaria delle nostre PMI e soprattutto rilanciare gli investimenti per incentivare un percorso di crescita duratura”.