Skip to main content

Sport

Wrestling, nuova vittoria per i valdostani ‘Wild Boyz’ che conquistano nuovi titoli in bacheca

- 0 Comments

Un altro exploit per i ‘Wild Boyz’, il duo valdostano del wrestling italiano, che dopo il successo dello show ad Aymavilles dello scorso luglio, si sono laureati Campioni di Coppia della Total Combat Wrestling, sigla di stanza nel milanese.

Thierry ‘Tsunami’ Gerbore e Fulvio ‘Puck’ Fiorio, inoltre, sono i due campioni inaugurali di questi titoli, ovvero i primi a detenerli dalla loro recente creazione.

I titoli della TCW vengono chiamati 4T, in quanto seguono le regole dei ‘Tornado Tag Team match’: tutti i lottatori sul quadrato, contemporaneamente, senza squalifica. Insomma, ben differente dagli incontri di coppia tradizionali, in cui può lottare solo un rappresentante del team alla volta e si deve dare il cambio al partner.

Titoli nuovi, regole nuove, idee nuove ed originali! Siamo onorati e lieti di essere i primi campioni della TCW per questo nuovo corso delle loro cinture di campioni di coppia” dicono i Wild Boyz che, grazie a questi allori, detengono ora ben 3 titoli di coppia contemporaneamente: i Titoli di Coppia della WIVA Wrestling, i Titoli 4T della TCW ed i titoli di coppia della Revenge Wrestling. Aggiungendo lo storico, primo titolo della Italian Championship Wrestling (federazione di cui i due sono anche fondatori nel 2001), il duo mette in bacheca 4 titoli di 4 differenti sigle, entrando di fatto nel GOTA del wrestling a squadre italiano. 

Il duo però non si ferma: il 19 novembre a Pero, difenderà i titoli Revenge allo show FCW ‘Party of Champions’ ed il giorno dopo, 20 novembre, sarà la volta dei titoli 4T all'evento TCW ‘Risoluzione Estrema’ presso lo Slaughter Club di Paderno Dugnano. Una due giorni impegnativa, da cui il team conta di uscire comunque vittorioso.

Solo i perdenti non amano le sfide” afferma Tsunami. “E noi non siamo perdenti, noi siamo le Fottute Leggende”, sottolinea Puck, che aggiunge: “non si tratta solo di vincere titoli... si tratta di cosa rappresenta essere campioni per una sigla. Ci danno l'onore di una cintura e noi dobbiamo rappresentarla, promuoverla e difenderla al meglio”.

Abbiamo alcuni progetti per il 2023, un po' di cose ronzano nella nostra testa e speriamo di poter creare ancora nuovi momenti emozionanti per l'anno che verrà... Di certo non abbiamo intenzione di sederci sugli allori” - conclude Tsunami -. “Ad esempio personalmente ho concluso il percorso per essere Istruttore Certificato di DDPY, un nuovo metodo di fitness molto usato da atleti WWE, AEW ed UFC... ho iniziato i corsi ad Aosta e non vedo l'ora di poterli organizzare anche per i miei colleghi wrestler”.