Skip to main content

Scuola e Formazione

Università, arriva in Valle d'Aosta l'Erasmus+

- 0 Comments

L'assessorato dell'Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate - Dipartimento Sovraintendenza agli studi Luciano Caveri ha conseguito l'accreditamento come ente capofila di un consorzio di scuole per le mobilità di dirigenti scolastici, docenti e studenti della Regione autonoma Valle d'Aosta da parte dell'Agenzia nazionale Erasmus+ scuola che ha accreditato 287 progetti su 478 candidature presentate.

"Erasmus+ 2021-2027 - ricorda l'assessore Luciano Caveri - è da considerare motore e attivatore delle iniziative di formazione dei docenti e catalizzatore per la costruzione dello spazio comune europeo. La promozione dell'acquisizione delle competenze digitali rappresenta uno degli assi attorno al quale sarà costruito il futuro della scuola. 

Erasmus+ entrerà sempre più in sinergia con le altre misure finanziarie che saranno messe in campo nel prossimo periodo di programmazione e sarà lo strumento privilegiato delle politiche strategiche europee che hanno definito come temi prioritari: l'inclusione sociale, la sostenibilità ambientale, la transizione verso il digitale e la promozione della partecipazione alla vita democratica da parte delle generazioni più giovani" conclude Caveri. 

Uno degli obiettivi del piano è di implementare le competenze di cittadinanza europea, autoimprenditorialità e pensiero critico degli studenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni attraverso il finanziamento di attività di mobilità individuali di breve (10 a 29 giorni) e di lungo termine (da 30 giorni a un intero anno scolastico).

Le istituzioni scolastiche hanno tempo fino al 3 maggio prossimo per aderire al consorzio e segnalare le disponibilità di dirigenti, docenti e studenti all'Assessorato Istruzione.