Skip to main content

Scuola e Formazione

UniVdA, Caveri rilancia l’ipotesi del nuovo studentato in via Trottechien

- 0 Comments

Mentre i lavori nella nuova sede dell'Università nella ex Caserma Testafochi proseguono, inizia a prendere forma l’idea di un nuovo studentato che potrà ospitare gli studenti universitari.

A tal proposito, l'Assessore all'università Luciano Caveri ha riferito che – attraverso una collaborazione tra Regione e Fondazione CRT - “si sta lavorando sui locali dell'ex Agenzia delle Entrate in via Trottechien”. La struttura potrà ospitare fino a 60 studenti.

Nella seduta consiliare ed in risposta ad un’interrogazione avanzata dal Consigliere Augusto Rollandin (Pour l'Autonomie), l’Assessore ha poi confermato il completamento dei lavori del lotto 1 che “riguarda principalmente gli spazi per la didattica oltre agli uffici amministrativi di più stretto contatto con gli studenti”.

Una grande novità riguarda la presenza di una caffetteria/ristorante, che non esiste nelle sedi attuali. “Questo - ha spiegato Caveri - comporterà la chiusura contestuale della sede di Saint-Christophe, con un'ottimizzazione e un risparmio di risorse”.

“L’UniVdA - ha sottolineato l’Assessore Caveri - ha tra i suoi obiettivi quello di sviluppare collaborazioni con il contesto sociale ed economico locale e l'attività di ricerca deve garantire ricadute sul territorio regionale. Inoltre, l'Università convoca periodicamente i comitati di indirizzo che svolgono proprio il ruolo di contatto con il territorio soprattutto per quanto concerne la definizione dell’offerta formativa”.

Riguardo a quest’ultima – conclude Caveri – “le recenti polemiche hanno portato sul tavolo la necessità di lavorare ulteriormente sulle facoltà che possano attirare studenti da fuori Valle e che abbiano una corrispondenza con la realtà locale che finanzia l'Università”.