Skip to main content

Scuola e Formazione

UniVdA: al via la scuola estiva sull’impatto delle pendenze su infrastrutture, dighe e gallerie

- 0 Comments

Prende il via oggi all’Università della Valle d’Aosta la ‘Summer School of the international association for engineering geology and the environment’.

La scuola estiva è organizzata dall’International Association for Engineering Geology and Environment ed è finalizzata a descrivere i possibili impatti delle instabilità di versante su diverse infrastrutture come dighe, gallerie e altre costruzioni realizzate nel secolo scorso nelle regioni alpine.

La scuola sarà focalizzata sulla descrizione degli impatti, ma porrà anche attenzione verso approcci corretti per la definizione del modello geologico, la progettazione dell'infrastruttura, la sua manutenzione, e inoltre sul corretto sforzo di comunicazione.

Saranno svolte lezioni frontali, discussioni e visite a grandi infrastrutture sul territorio regionale. Alla Summer School partecipano 18 studenti e ricercatori provenienti da numerosi paesi, Italia, Cina, Brasile, Filippine, Austria, Spagna e Georgia, oltre ad un corpo docente internazionale. Dopo una prima settimana in Valle d'Aosta, le attività di studio e le osservazioni sul campo proseguiranno nell'Austria occidentale.

Oltre al sostegno dell’Università della Valle d’Aosta la scuola estiva è supportata dall’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRPI CNR), dall’Università di Pavia, dall’University of Natural Resources and Life Sciences di Vienna, da Fondazione Montagna Sicura e da CVA ed è approvata da Regione autonoma Valle d’Aosta, Mountain Partnership e Comitato Nazionale Italiano per le Grandi Dighe.