Skip to main content

Economia e Lavoro

Una delegazione valdostana sarà presente il 10 marzo a Roma allo sciopero nazionale delle Partite Iva

- 0 Comments

"Ad un anno dall'inizio della pandemia, ci ritroveremo il 10 marzo 2021 a Roma alle ore 10 in Piazza del Popolo a Roma" esordisce in una nota il gruppo Valle d'Aosta delle "Partite Iva: insieme per cambiare". 

Sul palco, oltre i coordinatori regionali (Manuel Pagan referente per la regione Valle d'Aosta e nel Tavolo Tecnico avv. Orlando Navarra) e nazionali, saranno presenti molte altre associazioni, nello specifico: APIT, PIN, MOVIMENTO IMPRESA, ITALIA CHE LAVORA, ROBY GIUSTI ASSOCIAZIONE NAZIONALE DJ, AIAS, AISP, RETE P.IVA, MIO, CONFLAVORO, CONFSAL, FIPE/SILB, tutti per condividere la richiesta di un' apertura di un tavolo di concertazione ove affrontare due aspetti principali, ovvero uno Stato di emergenza sociale e un Piano programmatico di rilancio.

Interverranno i coordinatori regionali trattando il tema della vocazione del territorio, l'identità delle Pmi italiane, il fermo silente dell'indotto, il made in Italy, ma soprattutto verranno approfonditi tutti gli argomenti che generati da una insana gestione pandemica, hanno ridotto al collasso la maggioranza del popolo italiano.

Si tratterà il tema dei dipendenti di Partite IVA, della tassazione iniqua, della mancanza degli ammortizzatori sociali, della burocrazia e dello spreco di denaro pubblico.

"Abbiamo un grande Progetto che prevede sostanziali riforme. Verranno presentati alcuni dei nostri tecnici: avvocati, commercialisti, e consulenti del lavoro indispensabili per la costruzione di proposte valide e sensate! Necessaria però la collaborazione di questo Governo. Procediamo in ogni caso con la “Messa in mora”, azione che verrà esplicitata dall'avvocato A. Romano. Siamo consapevoli della portata del progetto sostenuto da aspettative calibrate ed azioni programmatiche" concludono le Partite Iva. .