Skip to main content

Politica e Istituzioni

Treni affollati, il leghista Perron chiede lumi. Lavevaz: "nessun sovraffollamento registrato"

- 0 Comments

Il consigliere della Lega Vda Simone Perron ha sollevato una questione circa il sovraffollamento dei treni domenicali sulla tratta Aosta-Torino in partenza alle 15:41 e alle 17:41 dopo il fine settimana.

Egli ha ribadito che i mezzi di trasporto in questione "sono spesso sovraffollati e per ovviare a questa situazione, Trenitalia ricorre a un servizio di bus d'emergenza per la tratta tra Ivrea e Torino Porta Susa. Vista la pandemia, ci sono iniziative per ridurre i disagi e il sovraffollamento?", ha domandato lo stesso Perron durante il Consiglio Regionale odierno, aggiungendo: "Con i bus sostitutivi da Ivrea si fanno perdere le coincidenze a molti studenti valdostani".

Non è mancata la risposta del presidente della Regione Erik Lavevaz, però nella veste di assessore ad intermin ai Trasporti: "Le linee guida per il contenimento della diffusione del virus prevedono un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore all'80% dei posti, cioè 263 passeggeri per i treni bimodali, di cui 175 posti a sedere e 88 in piedi. Il fatto di vedere persone in piedi non significa quindi che il treno sia sovraffollato"- ha sottolineato, fornendo in dettaglio il numero di passeggeri tra Ivrea e Chivasso, dove avviene il cambio per Milano, nelle corse di novembre, in cui il numero massimo di passeggeri è stato di 258. "Escludendo questa data e la giornata di sciopero del 21 novembre, i dati sono compatibili con i limiti normativi. Il 28 novembre, Trenitalia ha provveduto ad attivare un bus di rinforzo già da Aosta. È plausibile che questo problema sia dovuto anche al flusso dei turisti di rientro dai mercatini di Natale e stiamo valutando con l'impresa ferroviaria una misura straordinaria che consenta di trasportare più passeggeri per tutto il periodo del Marché Vert Noël di Aosta". Inoltre, conclude: "nella seconda metà del 2022, con l'entrata in servizio dei nuovi treni bimodali, si disporrà di un maggior numero di mezzi e potrà essere incrementata in modo stabile la capienza di quelli maggiormente affollati".