REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Tentata violenza sessuale, condannato in primo grado un 45enne

di Redazione

di Redazione

Il Tribunale di Aosta ha condannato in primo grado a 13 mesi di reclusione un uomo di 45 anni, di origine rumena, residente in alta Valle. L’accusa era di tentata violenza sessuale. Il giudice ha accolto solo parzialmente la richiesta della Procura, che avanzava un anno e 10 mesi di condanna.

La sentenza ha stabilito la sospensione della pena, subordinata al pagamento entro tre mesi di un risarcimento alla parte civile – una donna straniera di 42 anni – pari a cinquemila euro. All’imputato sarebbero anche stati assegnati dei percorsi di recupero obbligatori.

Si legge su Ansa Vd’A che, secondo il PM, Francesco Pizzato, “il racconto fornito in aula dalla parte offesa è dettagliato e preciso. Nonostante il netto rifiuto della donna di avere un rapporto sessuale con lui, l’imputato ha tentato di trascinarla in camera da letto e lei ha opposto resistenza aggrappandosi al frigorifero”.

I fatti risalirebbero al 6 dicembre 2023, quando l’imputato sarebbe stato invitato a casa dalla 42enne con la quale – secondo la difesa – intratteneva una relazione occasionale. Qui l’uomo, però, avrebbe assunto comportamenti molesti e inappropriati nei confronti della parte offesa, che sarebbero sfociati nel presunto tentativo di avere un rapporto sessuale contro la volontà della donna. Il tentativo non si è consumato e la vittima sarebbe riuscita ad allontanarsi da casa con una scusa. Successivamente, lei si è recata in Pronto soccorso ad Aosta per poi sporgere denuncia alle Forze dell’Ordine.

I legali della difesa – avv.ti Corinne Margueret e Ascanio Donadio – hanno annunciato l’intenzione di presentare ricorso in appello contro la sentenza.