Skip to main content

Cronaca

Tenta di conseguire la patente al posto dle fratello ricercato - Denunciato

- 0 Comments
Ha tentato di conseguire la patente di guida al posto del fratello ricercato, ma ad aspettarlo c’era la Polizia.
 
"Da alcuni mesi gli investigatori della Squadra Mobile - fa sapere la Questura -  sono alla ricerca di un uomo, di etnia sinti, nei cui confronti pende un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Aosta, per una serie di furti in abitazione commessi in Valle d’Aosta. Da fonti investigative si è saputo che il ricercato, nella mattinata dello scorso 20 giugno, avrebbe dovuto sostenere l’esame pratico per il conseguimento della patente presso una scuola guida di Cuneo".
 
Gli Agenti, d’intesa con la Squadra Mobile di Cuneo, si sono appostati nei pressi del luogo dell’esame in attesa dell’arrivo del ricercato e hanno notato, nelle vicinanze, la presenza del fratello del ricercato che sembrava stesse aspettando qualcuno.
 
"Inaspettatamente invece - continua la Questura - è stato proprio il fratello del ricercato a salire a bordo dell’autovettura della scuola guida per sostenere l’esame. Gli investigatori hanno seguito la macchina della scuola guida per tutto l’itinerario dell’esame, terminato il quale sono intervenuti e hanno fermato gli occupanti. Durante il controllo per l’identificazione, l’esaminato ha mostrato la carta d’identità del fratello ricercato: quest’ultimo, sfruttando la somiglianza fisica, ha mandato il fratello a sostenere l’esame di guida per evitare la cattura".
 
Il soggetto è stato condotto in Questura per ulteriori accertamenti, al termine dei quali è stato denunciato per sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale. La carta di identità e la patente di guida intestate al ricercato sono state sequestrate.
 
"I due fratelli  - conclude la Questura - hanno architettato il diabolico piano trascurando il particolare più importante: gli Agenti della Squadra Mobile si trovavano proprio a Cuneo, a 200 km di distanza da Aosta, pronti ad intervenire".