Skip to main content

Politica e Istituzioni

Telemedicina - Approvate le linee di indirizzo nazionali

- 0 Comments

La Giunta regionale ha approvato oggi il recepimento dell’intesa Stato-Regioni sul documento recante "Telemedicina – Linee di indirizzo nazionali" e ha riconosciuto all’Azienda USL della Valle d’Aosta e ai soggetti privati accreditati la possibilità di avviare prontamente l’erogazione di servizi sanitari in modalità di Telemedicina.

Le linee guida sulla Telemedicina rappresentano il riferimento unitario nazionale per l’implementazione di servizi di Telemedicina, individuano gli elementi necessari per una coerente progettazione e l'impiego dei sistemi di Telemedicina nel SSN, permettono la governance condivisa delle iniziative inerenti e armonizzano gli indirizzi e i modelli di applicazione della Telemedicina quale presupposto all'interoperabilità dei servizi e come requisito per il passaggio da una logica sperimentale a una logica strutturata di utilizzo diffuso dei servizi.

"Queste linee  - sottolinea l'Assessore alla Sanità Mauro Baccega - sono indispensabili per avviare un processo coordinato di implementazione di sistemi di Telemedicina nell’attività assistenziale del SSN e come, nell’attuale contesto emergenziale, l’immediato avvio da parte dell’Azienda USL della Valle d’Aosta e dei soggetti privati accreditati dell’erogazione dei servizi sanitari in Telemedicina, secondo le sopra citate linee di indirizzo nazionali, divenga una necessità per limitare il rischio di contagio, oltre che un importante supporto ai servizi di assistenza primaria per monitoraggio, cura, riabilitazione e prevenzione secondaria nei confronti di persone fragili o affette da patologie croniche. Per tale motivo è opportuno ampliare e sviluppare l’uso della Telemedicina, intesa quale modalità di erogazione di servizi di assistenza sanitaria tramite tecnologie innovative, in particolare servizi di telemedicina specialistica (televisita, teleconsulto, telecooperazione sanitaria), telesalute e teleassistenza: l’Azienda USL della Valle d’Aosta e i soggetti privati accreditati possono dunque avviare prontamente l’erogazione di servizi sanitari in modalità di Telemedicina".

Per quanto riguarda la Teleassistenza, pur non essendo oggetto delle linee guida nazionali, in quanto tale prestazione ha un contenuto prevalentemente sociale e non si rivolge all’ambito sanitario, ma a quello socio-assistenziale, è stato deciso che in ogni caso i Comuni e le Unités des Communes Valdôtaine degli altri soggetti pubblici o privati gestori di servizi socio-assistenziali, potranno avviare iniziative di Teleassistenza applicando, ove possibile, i principi previsti dalle linee nazionali sulla Telemedicina.