REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Sviluppo territoriale: il presidente Testolin e l’ass. Caveri ricevuti dal ministro Fitto

di Redazione

di Redazione

Oggi, 6 giugno, a Roma, il presidente della Regione Valle d’Aosta Renzo Testolin e l’assessore competente in materia di PNRR, Luciano Caveri, hanno avuto un incontro con il ministro per gli Affari Europei, le Politiche di Coesione e il PNRR Raffaele Fitto.

L’obiettivo dell’incontro era esaminare un’ipotesi di accordo tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione per l’implementare un piano volto al finanziamento e all’attuazione dello sviluppo territoriale, utilizzando tutte le risorse disponibili dalla politica di coesione europea e nazionale, in stretta sinergia con quelle previste nel PNRR.

L’incontro pare sia andato positivamente, stante a quanto dichiarato dai rappresentanti valdostani.

Crediamo che quello intrapreso dal Ministro Fitto – spiega il presidente della Regione Testolin – sia un metodo di confronto utile nel rispetto delle prerogative regionali. Abbiamo avuto conferma dell’efficacia nella nostra spesa regionale nel vecchio periodo di programmazione in fase di chiusura e presentato i settori in cui si intendono usare i fondi comunitari nell’attuale programmazione. E’ stata anche avanzata la richiesta che vengano sbloccati i Fondi per lo sviluppo e la coesione (FSC); si tratta di una cinquantina di milioni per la Valle d’Aosta, che sono attesi ormai da tempo”.

 “Oltre a fare il punto sui fondi strutturali, – ha aggiunto a stretto giro l’assessore Caveri – abbiamo posto al ministro una serie di questioni rispetto alle criticità manifestatesi con il lavoro sul PNRR, ricordando l’assoluta utilità dei molti progetti in corso. L’occasione è stata utile per meglio capire, specie nel settore energetico, quanto verrà realizzato nel quadro del Repower UE, ricordando al ministro il ruolo strategico del settore idroelettrico, di cui la Valle d’Aosta è uno dei protagonisti con la società CVA”.