Skip to main content

Cronaca

Stalking ai danni dei vicini di casa - Imposto il divieto di dimora in Valle d'Aosta

- 0 Comments

Un uomo di 56 anni anni accusato di atti persecutori nei confronti dei vicini di casa è stato colpito da una misura cautelare, richiesta dalla Procura e firmata dal gip Davide Paladino, di divieto di dimora in Valle d'Aosta.

L'uomo, residente nel circondario di Aosta, per anni avrebbe perseguitato i sui vicini di casa con piccoli dispetti e danneggiamenti vari, tanto che negli ultimi anni l'uomo è stato condannato ben tre volte, due in maniera definitiva e una ancora in appello, per il reato di danneggiamento.

La Corte d'Appello di Torino, a fine anno, ha rinviato gli atti alla procura di Aosta ipotizzando il reato di stalking ai danni dei vicini di casa. Il pm Manlio D'Ambrosi ha così aperto un fascicolo. Dalle indagini è emerso che l'uomo, dal 2018 ad oggi, in maniera ininterrotta avrebbe infastidito i vicini di casa: auto rigata, danneggiamenti di attrezzi vari, sconfinamento nel loro terreno. Piccoli gesti, come spiegano gli inquirenti, che hanno "limitato la libertà individuale delle parti offese".