Skip to main content

Salute e Ambiente

Sospensioni concluse per personale sanitario non vaccinato, ora si passa a chi era prenotato ma non si è presentato all'iniezione

- 0 Comments

Conclusa ieri la notifica delle delibere di sospensione dei lavoratori non in regola con l'obbligo vaccinale e che non hanno presentato certificazioni di impossibilità alla vaccinazione, lo fa sapere l'Azienda sanitaria locale della Valle d'Aosta. Trattasi di 41 operatori, tra i quali 20 infermieri, 10 operatori sociosanitari e 11 altre professonalità.

Ma la stangata non si ferma, l'Azienda infatti ribadisce che ora si procederà all'approfondimento e alla verifica della posizione di coloro che, nonostante fossero prenotati per la vaccinazione, non si siano ancora presentati nel luogo e nella data stabiliti per l'iniezione e che non abbiamo presentato alcuna giustificazione né certificazioni al fine di esentarsi dall'obbligo vaccinale.