Skip to main content

Scuola e Formazione

Scuola - tutto resta invariato, solo l'Università torna a distanza salvo il primo anno e i laboratori

- 0 Comments

L’Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che, a seguito delle misure di contenimento del contagio previste nel DPCM 2 marzo 2021 e nel decreto-legge approvato nella giornata di ieri, venerdì 12 marzo, dal Consiglio dei Ministri nelle scuole valdostane, allo stato attuale, le lezioni continuano a svolgersi interamente in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado (medie), mentre continua l’attività in presenza al 50% nelle scuole superiori.

Nelle Università le attività formative e curriculari si svolgono a distanza, fatta eccezione per quelle del primo anno dei corsi di studio e dei laboratori, che possono svolgersi in presenza.

Nello specifico, considerata l'organizzazione dei servizi (mensa e trasporti), alcune scuole superiori, quali l'Isiltep (sede di Verrès) e il liceo linguistico di Courmayeur, non svolgeranno i pomeriggi in presenza. Continueranno con le attività pomeridiane a distanza anche il Corrado Gex e l'istituzione scolastica Innocenzo Manzetti. Nessun cambiamento da segnalare nelle altre istituzioni. 

Era opportuno proporre un quadro chiaro perché ci sono notizie contraddittorie – dichiara l’Assessore Luciano Caveri -.  Bisogna mantenere la guardia alta perché sappiamo bene che la pandemia resta aggressiva. Per cui bisogna nella scuola mantenere tutte le misure di sicurezza ormai ampiamente rodate. Difficile avere certezze, ma per ora restiamo aperti grossomodo con le stesse modalità già note