Skip to main content

Economia e Lavoro

Sci estivo - Incontro tra Regione Valle d'Aosta, Società Cervino e Zermatt Bergbahnen

- 0 Comments

Venerdì scorso si è tenuto un ulteriore incontro tra le autorità regionali, il Presidente della Cervino S.p.A. e i rappresentanti della Zermatt Bergbahnen SA per la prevista apertura degli impianti sul ghiacciaio estivo di Plateau Rosà, in territorio svizzero.

"L’incontro si inserisce nel lavoro che il Governo regionale sta facendo per far ripartire, in sicurezza, il settore degli impianti a fune e la stagione turistica estiva. L’obiettivo, se il 3 giugno sarà riaperta la mobilità interregionale, è di emanare un’ordinanza che darà la possibilità  a tutte le società di aprire gli impianti a partire già da prossimo weekend – spiegano i rappresentanti del Governo regionale –  la data di apertura dello sci estivo a Plateau Rosà è prevista per sabato 27 giugno, ma la volontà comune è di anticipare la data anche per rispondere alle innumerevoli richieste da parte degli appassionati: il Governo valdostano sta lavorando sul piano politico per superare l’attuale limitazione delle frontiere con la Svizzera".

Alla riunione hanno preso parte il Presidente della Regione autonoma Valle D'Aosta Renzo Testolin,  l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti Luigi Bertschy e l’Assessore all'Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale Albert Chatrian, insieme all'ingegner Giuliano Zoppo del Dipartimento trasporti, Infrastrutture funiviarie e al Presidente della Cervino S.p.A. Federico Maquignaz. In rappresentanza di Zermatt, erano presenti il Presidente della società impianti Franz Julen e il CEO Markus Hasler.

"L’incontro è stato utile anche per un confronto sulle disposizioni di sicurezza sanitaria che saranno adottate dalle due società - concludono - la fattiva collaborazione da sempre esistente tra la vicina Zermatt e il comprensorio di Breuil-Cervinia- Valtournenche sono certamente elementi distintivi di un operato finalizzato a soddisfare, in egual misura, anche in questa difficile situazione, sia aspetti sportivi che di massima sicurezza in ambito di Covid-19".

Gli incontri proseguiranno con l’organizzazione di una riunione con Skyway Monte Bianco per affrontare la questione del collegamento con la Francia.