Skip to main content

Comuni e Territorio

Salvaguardia del territorio: novità per i contributi ai Consorzi per opere di manutenzione straordinaria

- 0 Comments

Le novità riguardano l’introduzione, tra gli interventi ammissibili a contributo, del rifacimento o della costruzione ex novo di piccole infrastrutture irrigue, compresi i manufatti di accumulo per fronteggiare l’emergenza irrigua e l’installazione di tecnologie per un uso efficiente delle risorse idriche.

La Giunta regionale ha approvato importanti modifiche nell’ambito dei criteri applicativi per la concessione dei contributi ai Consorzi di miglioramento fondiario, previsti dalla legge regionale n. 17/2016 e finalizzati alla realizzazione di interventi urgenti di manutenzione straordinaria.

È stata inoltre introdotta la possibilità, per i Consorzi, di proporre progetti ogni due anni, invece dei tre previsti nelle disposizioni precedenti, riducendo così i tempi per ottenere finanziamenti per nuovi interventi. Infine, nell’obiettivo di contenere il pesante impatto dell’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione, è stato alzato a 75 mila euro l’importo massimo della spesa ammessa.

Come spiega l’Assessore all’Agricoltura e alle Risorse naturali, Davide Sapinet, “l’obiettivo è di continuare a sostenere l’importante lavoro svolto dai Consorzi di miglioramento fondiario nella cura e nella tutela del territorio, soprattutto in questo periodo caratterizzato non solo da una grave siccità e da carenza idrica ma anche dall’aumento dei costi dei materiali a causa delle difficoltà per il loro reperimento”.

I contributi per gli interventi di cui ai presenti criteri sono concessi a fondo perso nella percentuale del 90% della spesa ammessa. Le modifiche approvate oggi dalla Giunta regionale saranno pubblicate a breve sul sito della Regione, nella sezione tematica Agricoltura, al seguente link: https://www.regione.vda.it/agricoltura/CMF/manutenzione_straordinaria_infrastrutture_sportello_aperto_i.aspx.

Le domande per accedere ai sostegni devono essere compilate sui modelli scaricabili dal sito, sempre nella sezione Agricoltura, e trasmesse esclusivamente tramite PEC all’indirizzo: agricoltura@pec.regione.vda.it.

Per ogni informazione supplementare, è possibile contattare i referenti dell’Ufficio miglioramenti e riordini fondiari (tel. 0165/275362 – 5372 - 5380).