REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Saison Culturelle: la programmazione dei film della rassegna per gennaio 2024

di Redazione

di Redazione

Di seguito potete reperire la programmazione dei film, nel mese di gennaio 2024, relativi alla rassegnna della Saison Culturelle ’23/’24. I film saranno proiettati al Cinéma Théâtre de la Ville di Aosta.

MARTEDÌ 2 GENNAIO ore 15:30 – 21:00 e MERCOLEDÌ 3 GENNAIO ore 18:00

Dogman di Luc Besson

con Caleb Landry Jones e Marisa Berenson

Francia, USA – 2023 – 114 min

Da bambino, Doug ha subito maltrattamenti. Una volta adulto, Doug, con enormi ferite fisiche e psicologiche, si rintana in un luogo abbandonato, dove vive insieme a un branco di cani. L’uomo si esibisce come drag queen, ma il suo sostentamento arriva proprio dai suoi amici a quattro zampe, che sono la sua ancora di salvezza… Una sorta di fiaba moderna e scura, con protagonista un supereroe diverso, perché la caratteristica che lo rende praticamente invincibile è costituita dal branco di cani che lui accudisce e che lo amano di un amore incondizionato.

Mostra del Cinema di Venezia 2023 – concorso

MARTEDÌ 2 GENNAIO ore 18:00 e MERCOLEDÌ 3 GENNAIO ore 15:30 – 21:00

Falcon Lake di Charlotte Le Bon

con Joseph Engel, Sara Montpetit, Monia Chokri

Canada 2022 – 100 min

Bastien e Chloé trascorrono le vacanze estive ognuno con la propria famiglia presso il lago Québec. Le due famiglie alloggiano in un baita che, secondo una leggenda, sarebbe infestata dai fantasmi. Nonostante la differenza di età, i due ragazzi legano molto fra loro. Per Bastien quell’amicizia, però, è qualcosa di più. È così che la vacanza si trasforma per Bastien in un momento cruciale della sua vita adulta. Tratto dal fumetto di Bastien Vivès Una sorella, il film Falcon Lake è un’opera prima di grande intensità visiva.

MARTEDÌ 9 GENNAIO ore 15:30 – 21:00 e MERCOLEDÌ 10 GENNAIO ore 18:00

Passages di Ira Sachs (V.O.S)                  

con Franz Rogowski, Ben Whishaw, Adèle Exarchopoulos

Francia 2023 – 91 min

V.M. 14         

Dopo aver completato il suo ultimo film, il regista Tomas inizia in maniera impulsiva un’intensa relazione con una giovane insegnante, Agathe. Per Tomas, la novità di stare con una donna è un’esperienza eccitante che desidera approfondire, nonostante il suo matrimonio con Martin. Quando anche Martin inizierà ad avere una relazione extraconiugale, Tomas torna a rivolgere le sue attenzioni verso il marito. Un diario in cui i “passaggi” del titolo alludono all’incapacità del protagonista di scegliere, fluttuando da una relazione all’altra.

Sundance Film Festival 2023 – anteprima mondiale

A conclusione della proiezione del 10 gennaio delle ore 18, ci sarà l’incontro in sala con Arcigay Valle d’Aosta Queer VdA moderato da Alexine Dayné, direttrice artistica della Saison sezione Cinéma.

MARTEDÌ 9 GENNAIO ore 18:00 e MERCOLEDÌ 10 GENNAIO ore 15:30 – 21:00

Kafka a Teheran di Ali Asgari, Alireza Khatami

Con Gohar Kheirandish, Majid Salehi, Sadaf Asgari

Iran 2023 – 77 min

Nove storie di vita quotidiana a Teheran: persone comuni di vari ceti sociali si muovono tra vincoli culturali, religiosi e istituzionali, imposti loro da diverse autorità, che vanno dagli insegnanti ai burocrati in un Iran contemporaneo. Attraverso la chiave dell’umorismo, i due registi aprono diverse finestre sulla vita quotidiana a Teheran, mostrando la pervasività e il controllo del regime, anche nelle situazioni più assurde.

Festival di Cannes 2023 – Un certain regard

MARTEDÌ 16 GENNAIO ore 15:30 – 21:00 e MERCOLEDÌ 17 GENNAIO ore 18:00

As Bestas di Rodrigo Sorogoyen

con Denis Ménochet e Marina Foïs

Spagna, Francia, 2022 – 137 min

Una coppia francese, Antoine eOlga, si trasferisce in un villaggio nel cuore della campagna galiziana. Il loro intento è entrare maggiormente in contatto con la natura, riabilitando case abbandonate. La loro presenza, però, disturba alquanto la gente del posto, in particolare i loro vicini di casa. La loro casa confina con quella di due fratelli: Xan, un uomo inflessibile, e Lorenzo, che ha capacità mentali ridotte. Il thriller psicologico di Rodrigo Sorogoyen, odora di terra, di sudore, di fatica, di miseria, ma pulsa anche di odio, di discordia, di conflitto…

Festival di Cannes 2022 – fuori concorso e nove premi Goya, tra cui Miglior Film

MARTEDÌ 16 GENNAIO ore 18:00 e MERCOLEDÌ 17 GENNAIO ore 15:30 -21:00

Fratello e Sorella (Frère et soeur) di Arnaud Desplechin (V.O.S.)

con Marion Cotillard, Melvil Poupaud, Golshifteh Farahani

Francia 2022 – 108 min

Louis e Alice, fratello e sorella, non si parlano più. Lei è un’attrice con un figlio adolescente e un’angoscia latente, mentre lui un poeta che lavorava come insegnante e che ha perso il suo bambino. I due si evitano e si odiano da oltre vent’anni. Quando i loro genitori, però, rimangono coinvolti in un incidente, i due sono costretti a rincontrarsi finalmente… Fratello e sorella è espressione di una visione cinematografica e letteraria che cerca nell’eccesso l’assolutezza delle emozioni, l’irrazionalità dei legami di sangue, la loro impronta impossibile da eliminare.

Festival di Cannes 2022 – concorso

MARTEDÌ 23 GENNAIO ore 15:30 – 21:00 e MERCOLEDÌ 24 GENNAIO ore 18:00

Patagonia di Simone Bozzelli

con Andrea Fuorto e Augusto Mario Russi

Italia 2023 – 112 min

V.M. 14         

Il ventenne Yuri vive insieme a una zia in un paesino abruzzese. Incontra Agostino, girovago ed esperto nell’incantare i bambini. Quest’ultimo promette a Yuri un’indipendenza di cui lui non sapeva neppure di aver bisogno. Seguendo un sogno di libertà, per loro realizzabile in Patagonia, i due intraprendono un viaggio, che si trasformerà in un delirio di controllo e prigionia. L’opera prima di Bozzelli indaga il rapporto a due e come nascono i legami di potere e di dipendenza.

Locarno Film Festival 2023 – concorso

A conclusione della proiezione del 24 gennaio delle ore 18, ci sarà l’incontro in sala con il regista del film Simone Bozzelli, moderato da Alexine Dayné, direttrice artistica della Saison sezione Cinéma.

MARTEDÌ 23 GENNAIO ore 18:00 e MERCOLEDÌ 24 GENNAIO ore 15:30 – 21:00

L’ultima luna di settembre di Amarsaikhan Baljinnyam       

con Amarsaikhan Baljinnyam, Tenuun-Erdene Garamkhand, Damdin Sovd

Mongolia 2022 – 90 min

Da diversi anni, Tulgaa vive in città, ma quando il suo anziano padre si ammala, decide di far ritorno nel suo villaggio natale, tra le remote colline della Mongolia, per assisterlo. L’uomo decide di restare a vivere nella yurta per portare a termine la promessa fatta al padre e cioè di completare il lavoro della fienagione. Mentre lavora nei campi, conosce un bambino. Una storia sull’infanzia e la genitorialità, ambientata in una terra ricca di umanità e di tradizioni.
Vancouver Film Festival 2022 – premio del pubblico