Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Saison Cinéma - La Programmazione di Febbraio

- 0 Comments

Riportiamo di seguito i film in programmazione nel mese di febbraio, nell’ambito della Saison Culturelle Cinema 2019/2020, al Théâtre de la Ville di Aosta e alcune informazioni relative ai film di gennaio 2020:

Il film Beautiful Things, in programma il 14 e 15 gennaio 2020 sarà in lingua inglese con sottotitoli in italiano.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: contrariamente a quanto scritto sulla programmazione e sul catalogo, il 28 e il 29 gennaio 2020 verrà proiettato La famosa invasione degli orsi in Sicilia al posto di A proposito di Rose a causa dello slittamento di uscita al cinema di quest'ultimo.

MARTEDÍ 28 GENNAIO 2020 ore 16 e ore 20

MERCOLEDÍ 29 GENNAIO 2020 ore 18 e ore 22*

*ore 18.00: incontro con Francesca Vettori, doppiatrice e curatrice dell'adattamento dialoghi.

La douleur di Emmanuel Finkiel

con Mélanie Thierry, Benoît Magimel, Benjamin Biolay

Francia, Belgio, Svizzera 2017 – 127 min

Nella Francia del 1944 occupata dai nazisti, Robert Antelme, maggior rappresentante della

Resistenza, è arrestato e deportato. Marguerite Duras, sua moglie e scrittrice, pronta a tutto pur di salvarlo, si lascia coinvolgere in una relazione con un agente francese della Gestapo, Rabier. Un diario intimo del dolore ispirato al romanzo di Marguerite Duras, storia autobiografica che racconta l’insostenibile attesa del ritorno dei deportati francesi dai campi di concentramento nazisti.

Visione consigliata alle scuole

MARTEDÍ 28 GENNAIO 2020 ore 18.15 e ore 22.15

MERCOLEDÍ 29 GENNAIO 2020 ore 16 e ore 20.15

La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti

con Linda Caridi, Toni Servillo, Antonio Albanese

Francia, Italia 2019 – 82 min

Nel tentativo di ritrovare il figlio perduto e di sopravvivere ad un terribile inverno, il Grande Re degli Orsi, Leonzio, conduce il suo popolo in pianura, dove vivono gli uomini. Con l'aiuto del suo esercito e di un mago, riesce a vincere e a ritrovare Tonio, suo figlio. Ben presto, però, si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini. Una favola d'animazione raccontata con delicatezza e maturità che immerge adulti e bambini nella magica Sicilia di Buzzati.

Miglior Regia al Festival di Roma – sezione Alice nella città

Visione adatta alle scuole

MARTEDÍ 4 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

MERCOLEDÍ 5 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

Sole di Carlo Sironi

con Sandra Drzymalska, Claudio Segaluscio

Italia 2019 – 102 min

Ermanno è un ragazzo che passa il tempo tra gioco d'azzardo e furti. Suo zio vuole che si finga il padre del bambino che Lena, una ragazza polacca, porta in grembo, in modo da poter adottare il nascituro insieme alla moglie Bianca, cha da tempo desidera un figlio. Ermanno acconsente, un po' a fronte del compenso promesso, un po' perché lo zio è la sua unica famiglia. Il debutto di Sironi è la storia di due orfani, Eramnno e Lena, che non hanno idea di quale sia il loro posto nel mondo.

Premio NUOVOIMAIE Talent Award al miglior attore esordiente Claudio Segaluscio e Premio

FEDIC alla Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia

MARTEDÍ 4 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

MERCOLEDÍ 5 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

Il paradiso probabilmente di Elia Suleiman

con Gael Garcia Bernal e Ali Suliman

Francia, Qatar, Germania, Canada, Turchia, Palestina 2019 - 97 min

ES lascia la Palestina in cerca di una nuova patria, ma comprenderà molto presto che il suo paese d'origine lo insegue come un'ombra. La promessa e la speranza di una nuova vita si trasformano rapidamente in una commedia dell'assurdo e per quanto Es si allontani dal suo paese, c'è sempre qualcuno o qualche cosa che gli ricorda da dove arriva. Alla ricerca dell'identità, il film pone una domanda fondamentale: dov'è il posto in cui ci possiamo sentire davvero “a casa”?

Menzione speciale della giuria al Festival di Cannes

Visione consigliata alle scuole

MARTEDÍ 11 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

MERCOLEDÍ 12 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

Dio è donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska

con Zorica Nusheva, Labina Mitevska, Violeta Sapkovska

Macedonia, Belgio, Francia, Croazia, Slovenia 2019 – 100 min

Petrunya è una storica e disoccupata. Durante l'Epifania macedone ha luogo una cerimonia: il prete lancia una croce nel fiume e centinaia di uomini la recuperano. Tornando a casa da un colloquio fallito, vede che nessuno raggiunge l'oggetto sacro e si tuffa a recuperarlo. La sua esperienza diviene virale su internet, ma segna l'inizio del suo calvario contro gli uomini e il sistema in genere. Una sorta di Giovanna d'Arco macedone in lotta contro la misoginia di una società patriarcale.

Guild Film Prize e Premio della giuria ecumenica al Festival di Berlino

MARTEDÍ 11 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

MERCOLEDÍ 12 FEBBRAIO ore 16 e ore 20*

*incontro con il regista Giovanni Cioni alle ore 17.30 e alle ore 21.30

Non è sogno di Giovanni Cioni

Italia 2019 - 95 min

Siamo in carcere e in uno spazio cinematografico, dove il chroma key ci può portare nel mondo “fuori” o come in uno dei sogni che vengono raccontati, ci riporta dentro. Il film si sviluppa intorno al dialogo tra Totò e Ninetto Davoli in Che cosa sono le nuvole di Pier Paolo Pasolini e frasi tratte da La vita è sogno di Calderón de la Barca. A pronunciarle sono i detenuti e dai testi si passa al loro vissuto. “Una vita che non è un sogno. So cosa mi appartiene. So che tornerò nel mondo”.

Menzione speciale della giuria internazionale e menzione speciale del Premio “Lo sguardo dell'altro” al Festival dei Popoli

Visione consigliata alle scuole

MARTEDÍ 18 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

MERCOLEDÍ 19 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

Il regno di Rodrigo Sorogoyen

con Antonio de la Torre, Josep Maria Pou, Mónica López

Spagna 2018 – 122 min

Manuel López Vidal è un vicesegretario regionale dalla vita apparentemente perfetta. Con i compagni di partito gestisce un sistema di potere che mescola favoritismi e benefit di lusso. Quando il giro di corruzione viene a galla, Manuel è lasciato solo sia dai capi di Madrid, sia dagli ex amici. Indicato come principale responsabile dello scandalo, tenta ogni strada pur di salvare la reputazione e la sua stessa vita. Un tesissimo thriller sulla corruzione nella politica e nella società spagnola.

Vincitore di sette premi Goya

MARTEDÍ 18 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

MERCOLEDÍ 19 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

Nancy di Christina Choe

con Andrea Riseborough, Steve Buscemi, J. Smith-Cameron

USA 2018 - 87 min

Nancy è una ragazza con grandi aspirazioni da scrittrice e un'esistenza digitale più movimentata di quella reale. Sul web gioca a interpretare altre persone e inganna gli utenti che le scrivono. Colpita dall'intervista di Leo e Ellen, una coppia che trent'anni prima ha smarrito la figlia, Nancy si convince di essere la loro bambina e bussa alla porta dei due genitori... Un thriller psicologico sull'amore, sull'intimità, sulla fiducia e sulla sfuggente natura della verità.

Sundance Film Festival

MARTEDÍ 25 FEBBRAIO ore 16 e ore 20*

*incontro con la regista Katja Colja

MERCOLEDÍ 26 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

Rosa di Katja Colja

con Boris Cavazza, Lunetta Savino, Simonetta Solder

Italia 2019 - 80 min

Rosa ha sessant’anni ed è sposata con Igor. Un matrimonio che è sopravvissuto a molte tempeste ma, ormai, sembra essersi congelato. Il dolore incolmabile per la scomparsa della figlia più giovane, Maja, ha portato Rosa e Igor ad erigere confini invalicabili, oltre i quali ciascuno di loro vive la propria sofferenza in solitudine. L'unica eccezione è quando arrivano gli ospiti, in modo da dare un'illusione di serenità. Il racconto intimo di un ritorno alla vita con una credibile Lunetta Savino.

Bari International Film&Tv Festival

MARTEDÍ 25 FEBBRAIO ore 18 e ore 22

MERCOLEDÍ 26 FEBBRAIO ore 16 e ore 20

The Farewell - Una bugia buona di Lulu Wang

con Awkwafina,Tzi Ma, Diana Lin

Stati Uniti 2019 – 98 min

Billi, una donna cinese-americana, rientra in Cina quando alla nonna non rimane molto tempo da vivere a causa di un male incurabile. Si ritroverà a dover lottare contro la decisione della famiglia di tenere all'oscuro la nonna sulle sue condizioni mentre chiunque si impegna a mettere in scena un veloce matrimonio per riunirsi un'ultima volta tutti insieme. Una narrazione che si sviluppa sulla comprensione dell’esperienza degli immigrati, delle dinamiche familiari e della solitudine.

Premio del pubblico al Sundance London Film Festival

La Saison Culturelle 2019/2020 è realizzata col patrocinio della Fondazione CRT Cassa di Risparmio di Torino.