REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Sabato 5 agosto il ritorno della Foire d’été: oltre 400 artigiani nelle vie del centro storico di Aosta

di Redazione

di Redazione

L’edizione estiva della millenaria Foire de Saint-Ours coinvolgerà quest’anno 429 artigiani che porteranno sui loro banchi oggetti in vannerie, sculture, tessuti, calzature, ma anche mobili e articoli per la casa in legno, così come in ceramica, in rame e in vetro.

L’inaugurazione della 54a edizione della Foire d’été è prevista per le ore 10:00 di sabato 5 agosto, con la partecipazione della banda musicale della città di Aosta. La cerimonia è in programma di fronte alla tensostruttura allestita in piazza Chanoux per le manifestazioni estive dell’artigianato tipico, dove, dal 3 al 6 agosto, è in calendario l’Atelier des Métiers. 

Per l’apertura della Foire a porgere il saluto delle istituzioni ad artigiani e visitatori sarà l’Assessore allo Sviluppo economico Luigi Bertschy.

L’Assessorato dello Sviluppo economico organizza a corollario dell’evento, una serie di iniziative e attività rivolte ai visitatori. In particolare, si evidenzia, in piazza Chanoux, dalle 10:00 alle 17:00, l’atelier en plein air degli Antichi saperi, curato dal gruppo etnografico Travai d’in co, mentre in piazza Giovanna XXIII ci sarà il laboratorio del MAV-Museo dell’artigianato valdostano dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni (prenotazioni in loco) per conoscere e lavorare in legno come veri artigiani. 

La saletta dell’Hotel des Etats di piazza Chanoux ospita invece l’annullo filatelico, mentre lungo tutte le vie e le piazze del centro della città vi sarà animazione musicale con vari gruppi folcloristici. Spazio anche alla tradizione dei sapori oltre che del saper fare: sotto i portici di piazza Chanoux sarà infatti allestito il mercatino dei prodotti agricoli Lo Tsaven, con Campagna amica.

Ad anticipare la Foire, a partire da giovedì, 3 agosto, sempre in piazza Chanoux, sarà l’Atelier des Métiers al quale prendono parte quest’anno 42 realtà di professionisti artigiani. Una sorta di antica bottega dove trovare oggetti che arrivano dalla lavorazione di legno, pietra, ferro battuto, ceramica, canapa, lana, cuoio, vetro e metalli di vario tipo.

Ogni anno, una delle novità della Foire è racchiusa nel ciondolo, che caratterizza ogni artigiano e che i visitatori possono acquistare come ricordo della manifestazione. A realizzare il simbolo della 54° Foire d’été è stata la cooperativa Les Tisserands che ha ideato un ciondolo in legno che riproduce un telaio, con lana dai vari colori.

I manifesti della Foire d’été e della Fiera di Antey sono stati realizzati dallo studio grafico Seghesio Grivon di Aosta.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web al link https://www.lasaintours.it/?gclid=Cj0KCQjw2qKmBhCfARIsAFy8buLqswMN7GljdW4mbo_MdnQbEQjcQqAo2ZmsQR0GhzIT6wbJo_pPCTEaAiz6EALw_wcB.