Skip to main content

Politica e Istituzioni

Riforma elettorale Vda, il CRE ha raccolto ben 1800 firme in due settimane

- 0 Comments

Si è conclusa la seconda settimana di raccolta delle firme per chiedere un Referendum regionale consultivo sulla Proposta di riforma elettorale, durante la quale sono state raccolte altre 975 firme.

In sole due settimane si è quindi arrivati ad avere 1.800 firme di cittadini valdostani, fa sapere la portavoce del Comitato per la Riforma Elettorale (CRE), Gabriella Poliani.

Per raggiungere e superare il numero di firme previsto dalla legge regionale per depositare la richiesta in Consiglio regionale (un totale di 2.200 firme da parte degli elettori valdostani), si terranno - nei prossimi 10 giorni - altri 16 banchetti.

Le adesioni arrivano sia da semplici cittadini che da appartenenti a tutte le aree politiche e provengono anche da tutto il territorio regionale, da Aosta al fondo Valle ed anche dalle Valli laterali, segno di una domanda, di un bisogno sentito e diffuso di innovare finalmente e radicalmente anche nella nostra Regione il sistema elettorale”, comunica il Cre.

E prosegue: I cittadini, gli elettori pretendono di conoscere in anticipo le alleanze politiche che li governeranno, il nome del Presidente che guiderà la Regione, il programma che si intende realizzare. Un sistema simile, del resto, a quello che esiste già in tutti i comuni valdostani per l’elezione del Sindaco e che ha permesso agli enti locali valdostani di assicurare la necessaria stabilità di azione amministrativa purtroppo sconosciuta a livello regionale”, conclude il Comitato.

Si ricorda che si può firmare ai banchetti allestiti nelle vie e nelle piazze o direttamente negli uffici comunali.