Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Questa sera è passato un servizio su Striscia la notizia di Jimmy Ghione sul caso del cucciolo di Bovaro

- 0 Comments

Questa sera sul noto programma televisivo di canale 5 "Striscia la notizia", è passato un servizio di Jimmy Ghione in Valle d'Aosta, mentre intervistava il valdostano Alessandro Cecchetto a Issogne nella sede della sua azienda, sul caso del cucciolo di Bovaro maltrattato.

"Non mi sono mai nascosto, sono arrivati 4 poliziotti in casa mia e io ho risposto che avevo sbagliato. Ho avuto dei tentativi di morsi da parte del cane verso di me e verso i miei figli, il cane era nella fase in cui bisognava portare pazienza e io sono sbroccato" ha affermato Alessandro Cecchetto a Jimmy Ghione. "Quel che ho fatto non è giustificabile, è un atto causato da frustrazione ed è quello che ha detto anche l'istruttore che mi sta gestendo il corso, ho agito male e ne sto pagando le conseguenze giudiziarie. Una persona ha diritto di sbagliare e ha diritto anche di difendersi in un tribunale, sono arrivati a minacciare mia madre, me, mia moglie, mio fratello e la mia famiglia di morte, e anche la mia azienda" conclude il valdostano Alessandro Cecchetto ai microfoni di Striscia.

Jimmy Ghione ha concluso il servizio commentando "amici di Striscia, non c'è mai fine al peggio, il cane sta bene i figli stanno bene, una brutta storia che sta ancora andando avanti, ma speriamo che tutto si risolva. La giustizia sta andando avanti ma non si può minacciare".