Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Pubblico "rapito" dal prof. Barbero allo Splendor

- 0 Comments

Si è tenuto nella serata di ieri Martedì 14 Settembre, presso la cornice del Teatro Splendor di Aosta ed in diretta streaming, l’incontro con il professore, accademico, scrittore ed esperto in storia Medievale Alessandro Barbero, in occasione dei 25 anni dall’apertura al pubblico della nuova sede della Biblioteca regionale.

L’evento dal titolo “Il tempo di Dante, in Valle d’Aosta”, organizzato proprio dalla Biblioteca regionale Bruno Salvadori per celebrare l’anno dantesco in cui ricorrono i settecento anni dalla morte del poeta, è stato condotto da Joseph Rivolin, già direttore dell'Archivio storico regionale di Aosta e del Sistema bibliotecario valdostano, ed ha visto la partecipazione di oltre 200 stimatori dello storico più noto nell’attuale scenario culturale italiano. 



Nel corso della serata il professor Barbero, torinese di origine ma profondamente legato alla Valle d’Aosta per il fascino della sua storia ed il suo carattere da sempre fortemente identitario, ha compiuto un confronto tra la Firenze di Dante e la Valle a cavallo tra il Duecento ed il Trecento individuando le differenze fondamentali - ma anche le eventuali analogie - dal punto di vista linguistico, economico, sociale, politico e religioso. 

A concludere la conferenza un lungo applauso che ha visibilmente emozionato il Professore, accompagnato dalla promessa di ritornare nella preziosa Valle d’Aosta, considerata come “un ambito di ricerca ideale per un medievista”.

Martina Branco