REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Projet formation festeggia 25 anni con il nuovo campus in vista

di Redazione

di Redazione

Projet Formation compie 25 anni e tira le somme sul proprio operato: in un quarto di secolo sono quasi 1200 gli alunni che hanno seguito i corsi formativi erogati dalla coop regionale, di questi ben il 98% hanno conseguito la qualifica professionale, il 90% trovato un impiego e il 65% aperto una attività in proprio.

Oggi PF ha festeggiato la ricorrenza negli  negli spazi della Torre delle comunicazioni, a Brissogne, i quali accolgono 95 ragazzi iscritti ai percorsi formativi da estetista, parrucchiere o tecnico informatico.

La scuola professionale sta per dar vita – ricorda l’Amministratore Unico, Pier Maria Minuzzo – ad un campus con otto aule nuove, cinque laboratori, spazi per lo studio, aree verdi e campi da calcetto e basket. Il Campus è stato finanziato con risorse del Fondo sociale europeo.

“Sostenere tutti i giovani nel momento più delicato della loro vita, cioè la fase della formazione, è fondamentale per dare loro speranza e fiducia nel futuro – ha detto l’Assessore regionale alla Formazione e Lavoro, Luigi Bertschy. L’iniziativa di Projet Formation è importante proprio per l’attenzione che essa pone su tutti gli aspetti della crescita formativa dei ragazzi che frequentano i percorsi Iefp. Sono giovani che hanno scelto di impegnarsi per imparare una professione e acquisire le competenze per entrare, nei prossimi anni, in un mondo del lavoro in rapida e continua evoluzione e, proprio per questo, meritano attenzione e rispetto”.

Un commento anche da parte dell’Amministratore dell’Autoporto VdA, Andrea Vicquéry: “Siamo contenti di far parte di questo progetto e di poter trasformare la Torre in un polo di cultura, formazione e lavoro, con spazi ludico-ricreativi, come il campo multisport che verrà realizzato prima dell’estate. Questa nuova prospettiva urbanistica e architettonica, con la prosecuzione nell’anno venturo degli interventi di sistemazione delle aree esterne, potrà inoltre costituire un sistema moderno, attento al risparmio energetico e all’ambiente. Avrà infine come obiettivo quello di offrire condizioni migliorative per l’occupazione, ponendo il servizio pubblico a disposizione delle attività dei privati”.