REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Premiati gli studenti che hanno promosso la Fontina DOP ai Campionati della Cucina Italiana

di Redazione

di Redazione

Arrivano altri riconoscimenti agli studenti dell’Ecole Hôtelière de la Vallée d’Aoste: martedì 4 giugno, presso la sede di Rue de la Gare, sono state consegnate le giacche ‘special edition’ – versione dei Campionati della Cucina Italiana, indossate dai concorrenti che hanno partecipato al concorso a tema sulla Fontina DOP.

Gli studenti Alex Impieri e Navillod Noelie della classe 4B, Thomas Girod, Iolanda Modarelli, Gloria Monteleone, Federico Porceillon e Nantas Quaranta della classe 5A, hanno ricevuto il gradito ed inaspettato omaggio dopo aver svolto il loro percorso di formazione e promozione della Fontina DOP.

Gli studenti sono stati premiati per la passione, dedizione e la particolare propensione nel riuscire, durante lo svolgimento della manifestazione, a promuovere la ‘Regina dei formaggi della Valle d’Aosta’ nelle varie forme e degustazioni.

L’Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali, Marco Carrel, ha premiato i futuri ambasciatori della Fontina e della gastronomia valdostana e ha avuto modo di ricordare loro “quanto sia importante il ruolo che svolgono nella valorizzazione del lavoro che allevatori e agricoltori portano avanti quotidianamente nella nostra regione. Raccontare la Valle d’Aosta attraverso i suoi prodotti significa promuovere un settore fondamentale sia per l’economia valdostana, sia per la salvaguardia e la cura del territorio”.

La prof.ssa Silvana Tamarin ha ringraziato l’Assessore “per la sua presenza e per l’attenzione nei confronti degli studenti, premiati per l’impegno dimostrato ed il lavoro di promozione svolto al di fuori del normale orario scolastico”.

E’ il giusto riconoscimento a chi si è impegnato tanto per raggiungere questo grande traguardo – commenta il prof. Masullo, loro docente nonché presidente dell’Unione Cuochi VdA -. Gli studenti hanno dimostrato sin da subito tanta determinazione nel voler promuovere la Fontina DOP a Rimini. Un bel messaggio dunque per le generazioni future. Premio super meritato…siamo fieri del loro operato”.