Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Pont-Saint-Martin: dall’1 all’11 luglio si balla con Pulsation 2022, il festival delle percussioni

- 0 Comments

Pont -Saint-Martin si prepara ad accogliere, anche per questa edizione, i più grandi solisti internazionali nel campo degli strumenti a percussione. Inoltre, Pulsation 2022 prevede un corso di perfezionamento in strumenti a percussione, ateliers per l’infanzia, un atelier di ‘scoperta del ritmo’ rivolto agli adulti, una masterclass e una rassegna di cinque concerti.

L’edizione 2022 del Festival, organizzato dall’associazione culturale MODUS in collaborazione con il Comune di Pont-Saint-Martin, vedrà la presenza della percussionista francese Adélaïde Ferrière e del duo americano formato da Gene Koshinski e Tim Broscious.

Il Festival di concerti prenderà il via il 6 luglio con un’anteprima a cura degli allievi del corso di perfezionamento per entrare nel vivo il giorno 7 con l’inaugurazione a cura dell’Orchestre du Conservatoire de la Vallée d’Aoste diretta da Stéphanie Praduroux.

Si proseguirà venerdì 8 con il progetto MOMO orkestra/Nobo, progetto italo-svizzero che miscela sapientemente Jazz, etnica ed elettronica.

Sabato 9 luglio si esibirà la grandissima solista francese Adélaïde Ferrière con un recital in cui eseguirà anche la prima esecuzione del brano Real Bad Now del compositore neozelandese John Psathas.

Infine, il 10 luglio, per la prima volta in Italia, avremo il piacere di ospitare il Quey Percussion Duo, formazione tra le più attive e importanti a livello mondiale, formato da Gene Koshinski e Tim Broscious.

A corollario dell’evento sarà allestita una mostra del fotografo ponsammartinese David Mannarino che racconta il Festival Pulsation dal 2017 ad oggi. La mostra dal titolo: ‘Fotografare la musica, sguardi, gesti, strumenti, colori’, sarà visitabile dal 5 al 23 luglio presso i locali del Centre Culturel Villa Michetti a Pont-SaintMartin.