Skip to main content

Cronaca

Pomeriggio "caldo" al servizio tamponi di una nota farmacia, necessario il presidio dei carabinieri

- 0 Comments

Una domenica di tamponi quella odiena per la farmacia comunale vicino ad un notissimo supermercato aostano, che si annunciava particolarmente intensa dal punto vista dell'afflusso dell'utenza in vista del rientro lavorativo del lunedì. Un servizio tamponi necessario, organizzato con la supervisione di A.P.S, per dare la possibilità di ottenere la certificazione verde a chi deve rientrare a lavoro ma non dispone del green pass.

Un servizio che pare essere filato per il meglio, fino ad un orario intorno alle 16:00 di pomeriggio, quando pare che alcune incomprensioni fra utenti e personale della farmacia abbiano iniziato a dare vita ad alcuni attimi di tensione che hanno richiesto l'intervento e il presidio del locale da parte di una pattuglia di Carabinieri. Il servizio tamponi doveva - in origine - essere erogato fino alle 18:00, ma stante alle testimonianze lì presenti durante il pomeriggio si è accumulata una coda che non è stato possibile smaltire dalla struttura farmaceutica entro l'orario prestabilito. In effetti, al nostro arrivo, intorno alle 19:30, erano ancora quasi 10 le persone in attesa di sottoporsi al tampone. 

Di qui il qui pro quo pomeridiano, con l'utenza che ha continuato ad accumularsi in attesa del tampone e una comunicazione sulla chiusura del servizio tamponi da parte della farmacia che - a detta di alcuni convenuti - non è stata riferita in modo chiarissimo. Quindi la tensione per la quale è stato necessario l'intervento della pattuglia, si sarebbe innescata quando l'annuncio sulla chiusura del servizio si è fatto perentorio con le persone ancora in coda e in attesa da alcune ore senza averne potuto usufruirne. 

Al nostro arrivo erano presenti sul luogo il Sindaco Gianni Nuti e il Presidente dell'A.P.S Matteo Fratini. In particolare, quest'ultimo, con toni molto cordiali e pacati, si è soffermato con noi, dicendoci che effettivamente alcune tensioni presso la farmacia si erano verificate durante il pomeriggio, ma che tutto è stato poi controllato con relativa tranquillità. Secondo Fratini poi la comunicazione del termine del servizio tamponi alle 18:00 sarebbe stato più volte ribadito all'utenza, ma vista l'eccezionalità del momento - per questa sera - si è andati avanti a oltranza e fino al termine dell'ultimo utente. Rimane possibile - a fronte di quanto avvenuto oggi - che dalle prossime occasioni verrà previsto un numero fisso di tamponi prenotabili al giorno al termine del quale il servizio verrà chiuso. 

Giuseppe Manuel Cipollone