Skip to main content

Salute e Ambiente

Pescarmona: "serve la massima adesione alla campagna di vaccinazione di massa"

- 0 Comments

L’ultima rilevazione dei dati nazionali riferiti al completamento del ciclo vaccinale (somministrazione e richiamo) diffusa dalla Fondazione Gimbe sul totale della popolazione riferisce una percentuale pari al 3,4%. Il dato pone la Valle d’Aosta al secondo posto in Italia, a fronte della media nazionale del 2,25%.

I soggetti ultraottantenni vaccinati risultano in percentuale più che doppia rispetto alla media nazionale (6,1% regionale rispetto al 2,9% nazionale), dato che pone la Valle d’Aosta al terzo posto. La rilevazione è relativa alla settimana dal 17 al 23 febbraio 2021.

“Sono dati importanti – commenta il Direttore generale dell’Usl, Angelo Michele Pescarmona che restituiscono in maniera oggettiva quanto stimato in fase di pianificazione e che confermano la correttezza e l’efficacia degli interventi in corso. Naturalmente siamo soddisfatti di questi risultati, che consideriamo comunque parziali perché sarà la campagna vaccinale di massa che ci darà l’esatta misura del raggiungimento degli obiettivi. I dati di cui prendiamo atto sono la risposta che ci attendevamo. Adesso è necessario “non abbassare la guardia” e procedere in questa direzione. Ci auguriamo che la campagna vaccinale possa avere la massima adesione da parte della popolazione, a cui è rivolta”.