Skip to main content

Politica e Istituzioni

Pcp annuncia l'Assemblea generale, aria di ennesima bocciatura pubblica per i 5 consiglieri filo-governativi

- 0 Comments

Il Pcp annuncia una grande assemblea, convocata per il 18 ottobre prossimo, dove prenderanno parte 59 membri in qualità di candidati alle scorse elezioni regionali e comunali, oltre che ulteriori 36 indicati "da varie componenti" della federazione. 

L'Assemblea generale - dichiara la nota del Tavolo di coordinamento Pcp - avrà come obiettivo la valutazione del bilancio politico del primo anno di consigliatura del Pcp al governo e se questo sia stato sufficiente dal punto di vista dell'incisività. E vista la situazione fino a questo momento sembra proprio l'appuntamento nel quale si sancirà il giudizio definitivo nei confronti dei 5 consiglieri filo governativi e la rottura definitiva con essi, 

La nota infatti sottolinea come quest'assemblea sia il perno dell'azione politica del Pcp, essendo essa "l'organismo che esprime l'orientamento della base di PCP e che, in questo anno, ha dimostrato vitalità, volontà di partecipazione e disponibilità alla collaborazione con gli eletti. Nella concezione del progetto civico progressista il rapporto con la base è fondamentale e imprescindibile".

Intanto, Paolo Cretier, capogruppo del neonato gruppo consiliare nato dalla scissione del Pcp, annuncia di non sapere se i famosi 5 consiglieri contrari oramai alla linea del movimento parteciperanno all'assemblea convocata e annunciata da Pcp.