Skip to main content

Politica e Istituzioni

Patrocinio al Pride, la Giunta di Aosta tira dritto. L'Assessore Tedesco: "non faremo passi indietro"

- 0 Comments

Arriva a stretto giro la risposta dell'amministrazione comunale di Aosta alla richiesta della Lega Vallée d'Aoste di ritirare il patrocinio all'Aosta Pride, il primo evento dell'orgoglio omosessuale nel capoluogo che si terrà l'8 ottobre prossimo.

Dopo le parole dell'Assessore Forcellati, arrivano anche le dichiarazioni dell'Assessore comunale alla cultura Samuele Tedesco. Contattato da AostaNews24, l'Assessore Tedesco ha ribadito la linea dura rispetto alle richieste del Carroccio, sottolineando la volontà della Giunta comunale di andare avanti: "partiamo dal presupposto che il Pride è una manifestazione per i diritti di tutte e tutti. Non possiamo che prendere atto di questa iniziativa della Lega. Una iniziativa assolutamente legittima, anche se mi fa specie che arrivi in questo momento finale della campagna elettorale. Ciò non toglie che nel nostro statuto comunale vi sia la difesa dei diritti di tutti, indipendente dall'orientamento sessuale e dall'identità di genere. Quindi noi non faremo nessun passo indietro".

E ancora l'Assessore puntualizza: "preciso, inoltre, che l'Aosta pride ha ricevuto dal Comune solo il patrocinio, ad esser finanziate invece con 10 mila euro saranno solo alcune attività culturali collaterali. Così come, peraltro, avviene in tutta Italia".