Skip to main content

Salute e Ambiente

Partono le notifiche di sospensione, il personale sanitario colpito sarà senza stipendio. l'USL: "verifichiamo le singole situazioni"

- 0 Comments

"Sono in fase di notifica le delibere di sospensione dei dipendenti Usl non in regola con l’obbligo di vaccinazione", lo ribadisce l'Azienda sanitaria locale che specifica come "a partire da oggi e nei prossimi giorni i soggetti interessati riceveranno i provvedimenti e saranno sospesi dal lavoro, senza stipendio".

L’Usl fa anche sapere che "sta verificando le singole situazioni", in considerazione della complessità delle posizioni e a salvaguardia dei dipendenti in condizione di inadempienza. Nelle scorse ore, infatti, sarebbero giunte anche una quindicina di nuove comunicazioni da parte dei soggetti in attesa di sospensione, le quali saranno prese in considerazione, "anche perché non è esclusa la possibilità" che alcune posizioni andranno a sanarsi con l'adempimento dell’obbligo vaccinale o la produzione di eventuali certificazioni di esenzione.

Le delibere saranno notificate progressivamente e saranno adottate azioni specifiche, in maniera tale da ridurre l’impatto sulle strutture e per mitigare il rischio di rallentamento o di sospensione dell’erogazione dei servizi ospedalieri e nelle sedi territoriali, dice ancora l'Usl che approfondirà la situazione anche attraverso una interlocuzione con le sigle sindacali.