Skip to main content

Economia e Lavoro

Ottimo avvio della stagione invernale in Valle d'Aosta - Incremento di passaggi del 20%

- 0 Comments

Con un incremento di passaggi del 20% rispetto al 2018 è partita bene la stagione invernale nella nostra Regione, infatti dal primo ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 gli accessi sono stati 8,9 milioni, contro i 7,4 milioni dello stesso periodo della stagione scorsa. I primi ingressi sono stati più di un milione (+20%). Positive le ricadute sul fatturato che ha superato i 34 milioni di euro (+21%).

 La migliore performance, con un incrementato del 42% dei passaggi e del 48% del fatturato si è registrata nei comprensori minori, come ha spiegato il presidente dell'Associazione valdostana impianti di risalita, Ferruccio Fournier, intervenuto assieme al presidente di Finaosta Andrea Leonardi.

"Questo dimostra quanto le realtà più piccole siano utili al sistema - ha detto l'Assessore ai Trasporti Luigi Bertschy - la nostra ricchezza è poter offrire un prodotto diversificato".

Il buono stato di salute del settore sarà stimolato anche da un incremento degli investimenti pubblici: nel 2019 sono stati 8 milioni, nella previsione per il 2020 salgono a 9,6 milioni e altrettanti saranno spesi dalle società, ha precisato il dirigente regionale Giuliano Zoppo. Gli interventi, secondo quanto ha sottolineato l'assessore regionale all'ambiente Albert Chatrian, dovranno trovare il "giusto equilibrio" tra sviluppo e rispetto dell'ambiente.

Bilancio positivo, anche se ancora parziale, per l'iniziativa dello Skipass giovani, a 50 euro per tutti gli under 18: fino ad ora ne sono stati venduti 4.441, 2.000 in più dello scorso anno (+82%), con un incremento del fatturato del 17%.

"Questi dati ci stimolano a continuare a lavorare per lo sviluppo del settore - ha aggiunto Bertschy - è una sfida che la Valle d'Aosta dovrà affrontare in maniera sempre più determinata nei prossimi anni".