Skip to main content

Cronaca

Morto in un alloggio al Quartiere Cogne - La Procura chiede l'archiviazione

- 0 Comments

La procura di Aosta ha chiesto l'archiviazione del fascicolo aperto dopo il decesso di Valerio Zangla, 40 anni, di origine siciliana e residente nel capoluogo valdostano, morto il 6 settembre 2019 nell'alloggio di un amico, al quartiere Cogne. L'ipotesi di reato era la "morte in conseguenza di un altro reato".

Dagli esami tossicologici disposti dal pm Eugenia Menichetti nell'ambito dell'autopsia è emersa la presenza di diversi farmaci, ma non di stupefacenti o di un medicinale specifico a cui poter ricondurre la morte.