REDAZIONE@AOSTANEWS24.IT

Mense scolastiche, secondo un’indagine ad Aosta il costo medio per le famiglie è di 80 euro

di Redazione

di Redazione

Ottanta euro al mese: è quanto una famiglia di Aosta ha speso in media nell’anno scolastico in corso per la mensa di un figlio iscritto alla scuola dell’infanzia o primaria, rispetto agli 85 euro in media delle altre regioni. A dirlo, i dati diffusi da Cittadinanzattiva nella settima indagine sulle mense scolastiche.

L’incremento a livello nazionale rispetto alla precedente indagine, riferita al 2022/23, è stato di oltre il 3%, ma le variazioni sono molto differenti fra i territori. “In Valle d’Aosta la tariffa è rimasta invariata – afferma Mariagrazia Vacchina, Segretaria regionale Cittadinanzattiva Valle d’Aosta -, ma le criticità sollevate dalle famiglie toccano la qualità del servizio, che deve restare primaria”.

Sul sito web di Cittadinanzattiva sono disponibili tutti i dati dell’indagine. La famiglia di riferimento è composta da tre persone (due genitori e un figlio minore), ha un reddito lordo annuo di € 44.200, con corrispondente ISEE di € 19.900. Nel calcolo della quota annuale del servizio di ristorazione scolastica si è ipotizzata una frequenza di 20 giorni mensili per un totale di 9 mesi escludendo eventuali quote extra annuali e/o mensili.  

Relativamente alla distribuzione dei locali mensa all’interno degli edifici scolastici, la Valle d’Aosta è la regione con un numero maggiore di scuole dotate di mensa (72%), seguita da Piemonte, Toscana e Liguria dove è presente in 6 edifici su 10. 

Di seguito presentiamo i dati regionali: