Skip to main content

Cultura e Spettacoli

Madame fa tremare lo Sport Center di Courmayeur, tra musica e dialoghi con il pubblico

- 0 Comments

Si è esibita ieri, martedì 28 dicembre 2021, allo Sport Center di Courmayeur, Francesca Calearo, in arte Madame. La pista di ghiaccio dello Sport Center è stata coperta per poter ospitare il palco e i posti a sedere limitati del parterre, permettendo di poter godere ugualmente dello spettacolo anche dagli spalti. Il concerto di ieri sera, organizzato nell'ambito della Saison Culturelle 2021, verrà seguito dall'esibizione di Mahmood questa sera, sempre allo Sport Center ai piedi del Monte Bianco. 

La serata è iniziata sulle note delle canzoni di Voodoo Kid, la venticinquenne bresciana ritenuta la "ragazza prodigio del pop italiano". La passione e l'amore tipico delle canzoni di Marianna - vero nome di Voodoo Kid - ha cominciato a scaldare il pubblico che spaziava dai 10 ai 60 anni.

Non appena Voodoo Kid ha lasciato il palco con una serenata e i ringraziamenti, la folla ha iniziato ad acclamare il nome della cantautrice e rapper italiana, classe 2002, Madame. Tra applausi e urla, l'artista ha fatto il suo ingresso sul palco con il suo brano "Istinto", proseguendo, poi, con "Tu mi hai capito" e "Baby". A far impazzire la folla, inoltre, è stata la sua scelta di abbigliamento. Infatti, l'artista ha indossato per l'occasione una camicia con una stampa dedicata proprio a Courmayeur. 

"Sono molto grata ed emozionata per essere qui con voi. Non suonavo da circa quattro mesi! - ha spiegato la cantante - Mi sembra di essere un po' come al primo appuntamento, quando tu parli, ma l'altra persona non ti risponde mai. È un po' strano..." ha, infine, affermato prima di dedicare un po' di tempo per scambiare qualche parola col pubblico.

"Fratelli, siamo qui riuniti oggi per celebrare il Santo Live di Madame" ha scherzato per rompere il ghiaccio, aggiungendo: "Mi piace sentire cos'avete da dire voi, è la parte dei concerti che preferisco".

I presenti, tra complimenti e domande, hanno avuto l'occasione di confrontarsi con la cantautrice diciannovenne, chiedendo consigli e opinioni personali. Infatti, a chi le ha domandato del suo successo, l'artista ha risposto: "Come lo gestisco? Tendenzialmente non lo calcolo. È diffcile da comprendere, molto spesso gli altri mi vedono in modi che nemmeno so. Devo ancora crescere sotto questo punto di vista". 

Tra le domande che Madame ha ricevuto, non sono mancate quelle un po' più personali. Alcuni le hanno infatti domandato come gestisse l'ansia. "Penso che l'ansia si possa risolvere con l'accettazione della morte, della sofferenza e tutte quelle cose lì. L'ansia si può combattere accettando le cose. Molto spesso è difficile accettare le condizoni di vita che incontriamo. La vita va per la sua strada, sta a noi seguirla per stare al passo. Le tre Ave Marie per la vita sono amore, passione e speranza".

Al termine del confronto col pubblico, l'artista ha proseguito con "Sciccherie", la tanto attesa "Luna" e "Clito". L'intero pubblico era in delirio, sino all' inaspettato abbandono del palco da parte di Madame e del suo braccio destro Estremo, che rischiava di lasciare l'amaro in bocca per non aver proposto il singolo "Marea". Amaro che poco dopo si è trasformato però in un dolce finale, con il rientro sul palco dei due. 

La serata si è, infine, conclusa coi ringraziamenti della stessa cantautrice, anche sulla sua pagina Instagram. "Ringrazio tutta Courmayeur perché eravamo in tantissimi, nonostante il Covid. Vi voglio bene, spero di avervi fatto passare del tempo a suo modo prezioso. Un bacio, Franci".

Giulia Navillod