Skip to main content

Salute e Ambiente

L'Usl fa chiarezza: "Nella voce "altro" abbiamo inserito chi non rientra nelle 6 categorie SIAVr"

- 0 Comments

In relazione alle liste definite con la voce “Altro” riferiti al piano vaccinazione anti-Covid, l’Azienda Usl precisa che tali elenchi comprendono tutte le categorie di persone non inserite nelle 6 voci specifiche definite dal SIAVr (Sistema Informativo Anagrafe Vaccinale regionale), individuate dal Commissario per l’emergenza e dal Piano vaccinale regionale.

Negi elenchi “Altro” sono stati inserite le persone under 79 (si ricorda al riguardo il continuo cambiamento delle raccomandazioni per l’utilizzo di AstraZeneca che inizialmente era stato indicato per gli under 55 poi per gli under 65 ecc.) e tutti i soggetti con vulnerabilità e in condizione di fragilità nonché Vigili del fuoco, volontari, popolazione carceraria ecc.

L’elevata percentuale di “Altro” rispetto alle altre voci andrà inevitabilmente aumentando, perché alle persone comprese nelle altre categorie, come gli Over80 e gli Over90 sono già state garantite le prenotazioni e sono in fase di completamento.

Quindi, le vaccinazioni che vengono effettuate ogni giorno comprendono le persone delle categorie varie (che sono vaccinate con Pfizer BioNTech e Moderna e che vanno diminuendo per numero) e quelle inserite nella lista “Altro” (che vengono vaccinate prevalentemente con AstraZeneca e che comprendono numerose situazioni, come le persone di età 70-79 anni, quelli di età 18-55 (fascia in via di ridefinizione), le persone in condizione di fragilità, ecc.

La missione è quella di somministrare la prima dose a quante più persone possibile.